Un commento

Incidente alla pista di motocross
di Torre de' Picenardi,
deceduto un papà 47enne

Tragedia nel primo pomeriggio di domenica: a perdere la vita dopo una caduta Enrico Bertazzoni, reggiano di Rio Saliceto. In pista anche il figlio.
a
Nella foto, i tentativi di rianimazione

TORRE DE’ PICENARDI – Incidente mortale alla pista di motocross di Torre de’ Picenardi domenica pomeriggio. Attorno alle 13,45 sul posto è stato necessario l’intervento dei sanitari del soccorso medico di Asola per la caduta di un 47enne dalla moto: Enrico Bertazzoni, dopo oltre 50′ di tentativi di rianimazione, è deceduto sotto gli occhi di moglie e due figli. Il centauro, di Rio Saliceto, provincia di Reggio Emilia, era impegnato in un giro di prova quando, secondo la ricostruzione fornita dal presidente dell’associazione che gestisce il circuito Pierluigi Andronio, al momento del salto dopo un curvone avrebbe perso il controllo della moto, cadendo male e rotolando su se stesso fino a restare immobile sul ciglio della pista.

Immediata l’interruzione delle prove libere in corso: sulla pista erano presenti anche dei giovanissimi motociclisti. Il giro di prova di Enrico Bertazzoni, in vista della gara in programma il 28 febbraio prossimo, è terminato tragicamente. I sanitari del 118, giunti sul posto in codice di massima gravità, hanno tentato di rianimare il centauro: massaggio cardiaco prolungato, iniezioni di adrenalina, defibrillatore, tutto inutile. L’uomo è spirato sul circuito. Sul posto sono arrivati i Carabinieri della stazione di Piadena. La magistratura ha disposto il sequestro dell’area. Il sindaco di Torre de’ Picenardi, Mario Bazzani, arrivato al circuito, ha attivato i tecnici comunali per le verifiche del caso.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giulian Obreja

    CHE IL CIRCUITO ABBIA IL SUO NOME !! RIP