Commenta

Commessaggio, lunedì open
day alla Marconi per
Progetto Tempo Educativo

La giornata è stata organizzata per permettere ai genitori di conoscere e valutare la nuova programmazione pomeridiana - denominata “Progetto Tempo Educativo” - che prosegue con successo da circa due mesi.
scuola-commessaggio_ev
Nella foto un momento di attività a Commessaggio con l'artista Lanfredini

COMMESSAGGIO – Lunedì 25 gennaio alla scuola Primaria “Marconi” di Commessaggio, dalle ore 15 alle ore 17, i genitori dei bambini di Commessaggio e dei paesi limitrofi che l’anno prossimo dovranno frequentare le classi di prima e seconda elementare avranno la possibilità di partecipare alla giornata denominata “Open Day “.

La giornata è stata organizzata per permettere ai genitori di conoscere e valutare la nuova programmazione pomeridiana – denominata “Progetto Tempo Educativo” – che a Commessaggio prosegue con successo da circa due mesi offrendo ai bambini delle classi prime e seconde dell’Istituto Marconi, nei giorni dal lunedì al venerdi e negli orari dalle 14.15 alle 16.30 (con la possibilità di usufruire del servizio mensa) un’estensione dell’offerta formativa.

Questo “Open Day” è stato voluto dall’ Amministrazione Comunale in risposta alle numerose richieste di informazioni che le sono ormai pervenute da quando, all’inizio dello scorso dicembre, il sindaco Alessandro Sarasini ha dato ufficialmente il via alla programmazione pomeridiana di “Progetto Tempo Educativo”: l’iniziativa infatti, da subito molto apprezzata, ha presto suscitato il vivo interesse anche di diverse famiglie residenti al di fuori dei territori comunali, che hanno visto nei nuovi servizi offerti a Commessaggio un’opportunità da valutare seriamente.

I genitori di questi bambini in occasione dell’“Open Day” avranno dunque la possibilità di partecipare personalmente ad uno dei pomeriggi di “Progetto Tempo Educativo”, osservando le varie attività e rivolgendo domande direttamente ai docenti, ai professionisti e ai volontari che organizzano e portano avanti la programmazione pomeridiana.

“Si potrà assistere, in un primo tempo, allo svolgimento dei compiti assegnati ai bimbi – spiega Sarasini – . E’ questo il momento in cui, in ognuno dei pomeriggi di “Progetto Tempo Educativo”, selezionate professioniste, altamente qualificate, assistono i piccoli scolari sostenendoli e motivandoli nello svolgimento dei loro compiti, operando in sinergia con il personale docente al fine condividere con esso i programmi prima ed il monitoraggio dei risultati poi”. In seguito, terminato lo spazio dedicato ai compiti, i genitori potranno osservare, sempre in tempo reale, lo svolgimento dei diversi laboratori in programma.

“Questi laboratori sono pensati e strutturati – prosegue il sindaco – in modo da non risultare assimilabili a veri e propri corsi ma piuttosto perché sappiano a fornire, in modo semplice ed accattivante, spunti di riflessione atti a far sorgere nel bambino una serie di interessi che un domani potrà coltivare in modo più approfondito: i laboratori quindi devono saperlo coinvolgere, rendendolo partecipe di piacevoli attività ludiche che presentino, comunque, anche una forte valenza educativa”.

Diverso le opportunità fornite, tanto che il bambino ha la possibilità di scegliere se frequentare, ad esempio, il laboratorio di teatro sociale piuttosto che quello di scacchi, oppure se dedicarsi allo shiatzu invece che all’arte con oggetti riciclati; durante l’anno scolastico verranno proposte pure lezioni su Picasso o sugli animali preistorici, ma anche laboratori come il “ludi-falegname”, per la creazione di piccoli giochi in legno, o come il “canta-inglese”, per imparare la lingua con canzoni e chitarra; saranno in seguito attivati anche il laboratorio di “danza-terapia”, che mira a far esprimere le proprie emozioni con danza e movimenti, quello dei “piccoli madonnari”, che porterà a sperimentare il disegno coi gessetti, ed infine, a partire dal mese di marzo, prenderà il via anche il laboratorio “fattoria didattica”, dove i bambini potranno sperimentare in prima persona la coltivazione di ortaggi ed apprendere, divertendosi, preziose nozioni in ambito agricolo ed ambientale.

“Un’offerta ampia, completa e per molti versi davvero innovativa quella messa in campo dalla scuola primaria Marconi di Commessaggio – precisa Sarasini – che in occasione dell’”Open Day” potrà essere valutata e toccata con mano da tutti i genitori, di Commessaggio come dei paesi confinanti, che abbiano al riguardo un interesse o anche una semplice curiosità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti