Un commento

No autostrade, ambientalisti:
"Il 17 febbario andiamo
dal Ministro Delrio"

Dopo l'affollatissimo incontro in auditorium Toscanini a Parma, i comitati si organizzano per raggiungere l'ufficio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
a14-autostrada-ev

PARMA – Un’autoconvocazione davanti all’Ufficio del Ministro Graziano Delrio a Roma. Questa la decisione conclusiva dell’affollatissima assemblea riunitasi lunedì a Parma, in auditorium Toscanini, per esprimere ancora una volta opposizione e contarietà alla realizzazione del Tibre. “Oggi ho ricevuto una mezza speranza da parte della segreteria del Ministro dando disponibilità all’incontro”: ha spiegato Cesare Vacchelli del coordinamento dei comitati ambientalisti casalaschi che hanno ribadito il no alle autostrade. “Siccome non credo più alle promesse ci autoconvochiamo noi il 17 febbraio alle ore 11 per vedere se riusciamo a farci ricevere”. Durante la serata sono state sviluppate ancora una volta le varie tematiche, esposte da diversi esponenti ambientalisti sulle ragioni che inducono a respingere il progetto anche se lo stesso è a un passo dall’apertura del cantiere, almeno per quanto riguarda il primo lotto in terra parmense. La sottrazione di terreno fertile, l’inquinamento, i costi, l’inutilità di una struttura viaria che alla fine rappresenterà vantaggi solo ai concessionari delle autostrade e nessuno al territorio: questo il pensiero sviluppato dagli ambientalisti. Anche i politici hanno portato loro contributo dall’On Franco Bordo membro della Commissione Trasporti, a Diego de Lorenzi dell’M5S, oltre a Nicola Bernardi sindaco di Sissa Trecasali. Contestate alcune affermazioni del capogruppo del Consiglio Comunale di Parma e sollecitata contemporaneamente la riunione dei 46 sindaci della provincia parmense per avere da loro una posizione chiara sulla spinosa questione. Diverse le presenze del casalasco viadanese col sindaco di Martignana di Po Alessandro Gozzi, la prima cittadina di Vescovato Maria Grazia Bonfante  e il vicesindaco di Torre de’ Picenardi Gianfranco Maffezzoli. Prossimo incontrio lunedi 1 febbraio a Colorno.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cesare Vacchelli

    Ci terrei a precisare che le mie dichiarazioni non sono quelle riportate nell’articolo. Quello che è stata proposta e approvata in assemblea è sì una lettera di autoconvocazione, ma che verrà spedita solo nel caso in cui il ministro Delrio non faccia sapere in questi giorni la data precisa dell’incontro da noi richiesto.