Commenta

Maria Angela Zappia,
una viadanese nuovo consigliere
diplomatico del premier Renzi

Da ricordare, tra gli incarichi coperti, il ruolo di primo consigliere Onu alla rappresentanza, divenuto permanente dalla fine del 2000 e fino al 2007, per poi passare ad occuparsi di Cooperazione allo Sviluppo, e non solo.
zappia_ev
Nella foto Maria Angela Zappia

VIADANA/ROMA – Venne nominata, nel giugno 2014, ambasciatrice Nato, la prima donna per lo stato italiano. Ora Maria Angela Zappia, classe 1959, entra a fare parte della squadra di Governo del premier Matteo Renzi con un altro ruolo di sicuro prestigio. Lo scorso gennaio, infatti, Zappia è stata nominata come nuovo consigliere diplomatico di Matteo Renzi, prendendo il posto di Armando Varricchio. Perché la notizia interessa il nostro comprensorio? Perché basta osservare la carta d’identità di Zappia per scoprire che la signora classe 1959, con una carriera trentennale ad alto livello nel campo della diplomazia internazionale, è nata a Viadana.

Da ricordare, tra gli incarichi coperti, il ruolo di primo consigliere Onu alla rappresentanza, divenuto permanente dalla fine del 2000 e fino al 2007, per poi passare ad occuparsi di Cooperazione allo Sviluppo, a Ginevra, e ancora all’organizzazione dei vari vertici tra i big mondiali, i cosiddetti G8. Ma Zappia, che ha lavorato a New York, Dakar e Roma, ha anche avuto un ruolo chiave nella cooperazione per la crisi nei Balcani e in Medio Oriente. Ora il nuovo incarico nel Governo Renzi: l’ultimo di una serie infinita e davvero di prestigio.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti