Commenta

Tensione altissima
alla Viadana Facchini:
lavoratori esasperati

Momenti drammatici e tensione alle stelle per un tentativo di raggiro che ha scatenato la protesta dei dipendenti.
composad-ev
La protesta dei dipendenti della Viadana Facchini

VIADANA – La guerra sindacale scoppiata attorno alla cooperativa Viadana Facchini per il mantenimento del posto di lavoro dei propri dipendenti presso la Composad è stata portata a conoscenza della Prefettura di Mantova. Giovedì una delegazione di Adl Cobas si è incaricata di spiegare gli ultimi eventi accaduti giovedì, con circa 200 lavoratori inferociti per il tentativo di raggiro da parte di qualche personaggio che voleva convincerli ad apporre una firma sopra uno pseudo contratto minacciando la perdita del lavoro in caso di rifiuto.

Quando la manovra è stata scoperta è stata organizzata una movimentatissima assemblea straordinaria davanti la sede della Viadana Facchini con astensione dal lavoro per circa un’ora e mezza. Momenti drammatici e tensione alle stelle sino all’intervento di Paolo Zanazzi, fondatore della cooperativa il quale è riuscito a riportare la protesta entro i limiti invitando tutti alla calma e alla ripresa del turno di lavoro sospeso. Zanazzi ha spiegato che probabilmente vi erano state incomprensioni e malintesi, ricordando quanto importante sia “l’unità di tutti in questo momento non facile per le trattative”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti