Commenta

Maxi furto a Bozzolo:
aperta anche
la cassaforte a muro

Ennesimo 'colpo' andato a segno nel comune mantovano. Indetto un incontro pubblico in sala civica con il comandante dei Carabinieri Antonino Chiofalo.
furto-casa-carabinieri-ev
BOZZOLO – Il problema dei furti nelle abitazioni a Bozzolo ha assunto dimensioni incontenibili. Non passa giorno che non arrivino segnalazioni o denunce sul passaggio dei ladri dentro le case dei bozzolesi. Se non accade è perché si tratta di colpi andati a vuoto e che quindi per questo non vengono neppure rilevati. Per non parlare delle mancate denunce da parte delle vittime che talmente abbattute e scoraggiate per quanto loro capitato perdono persino la voglia di entrare in caserma  per verbalizzare i danni subiti.
E questo è un errore perché il pur minimo particolare, il più piccolo dettaglio fornito ai Carabinieri potrebbe risultare importante per il lavoro degli inquirenti. Sabato scorso ad esempio è toccato ad una famiglia che vive in via Volta. Questa strada si trova in un quartiere che finora era risultato indenne dalle incursioni ladresche a differenza di molte vie limitrofe, sempre nella zona dell’Ospedale dove invece la cronaca si è occupata molte volte di simili fatti.
La famiglia in questione era uscita un’oretta per fare due passi e quando è tornata si è ritrovata davanti uno scenario apocalittico. I ladri avevano avuto buon gioco per entrare in casa portando via tutto ciò che han trovato. Aperti cassetti e armadi, rovistando ovunque. Distrutta persino la cassaforte a muro dentro cui c’erano soldi e gioielli: in pratica una depredazione totale e massiccia che ha lasciato senza parole e senza oggetti preziosi le persone a cui in pochi minuti è stato portato via tutto con un incalcolabile danno agli arredi e agli infissi.
Più che mai atteso quindi l’incontro sulla sicurezza organizzato dall’Amministrazione Comunale e che vedrà proprio venerdì alle ore 18,00 ospite nella sala civica il Comandante dei carabinieri di Viadana Antonino Chiofalo. Nel frattempo i bozzolesi non sono rimasti con le mani in mano e proprio in questi giorni si assiste alla presenza di diverse ditte specializzate che stanno montando impianti di allarme in parecchie abitazioni con sirene che partono nei momenti più impensati poiché probabilmente ancora in fase di collaudo e in prova.
Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti