Commenta

Viadana, nuova vita al "Bertolani"
di via al Ponte. La giunta
comunale approva il progetto

"Un progetto completo - spiega Cavatorta - stilato con grande professionalità dall'ufficio tecnico, col supporto ufficio bandi, per un importo considerevole di 450mila euro”. Il contributo richiesto al Pirellone è del 50% rispetto al totale.
VIADANA-calcio-dentro
Nella foto il campo da calcio di Viadana

VIADANA – Importanti novità sono in arrivo per l’impianto sportivo di via al Ponte, casa del Viadana Calcio, del suo settore giovanile e non solo. “Nella giunta di martedì abbiamo approvato la delibera per il progetto di riqualificazione dello stadio “Francesco Bertolani” – spiega il sindaco Giovanni Cavatorta – così da partecipare al bando di Regione Lombardia sugli impianti sportivi. Un progetto completo, stilato con grande professionalità dall’ufficio tecnico, col supporto ufficio bandi, per un importo considerevole di 450mila euro”. Il contributo richiesto al Pirellone è del 50% rispetto al totale.

“Ne siamo particolarmente soddisfatti – prosegue il sindaco viadanese – perché si andrebbe a intervenire su una struttura lasciata a se stessa per anni e la riqualificherebbe permettendo la pratica di tanti giovani impegnati su sport importanti, e durante tutto l’arco dell’anno”. Nella fattispecie l’intervento, se premiato da Regione Lombardia prevederebbe la pavimentazione della pista di atletica, la pavimentazione del campo polivalente con relativa copertura, la realizzazione di un nuovo parcheggio e la ristrutturazione degli spogliatoi di allenamento. Insomma un progetto ad ampio respiro.

L’intento è anche quello di arrivare a un considerevole risparmio termico ed energetico legato sia alla nuova illuminazione (quattro pari di acciaio, ognuno con sei fari da mille watt) che ai nuovi spogliatoi. Per quanto concerne la pista di atletica, invece, il nuovo manto dovrebbe migliorare la performanza, trattandosi di una superficie omologata dalla Iaaf e dalla Fidal e adatta ad impianti per competizioni professioniste internazionale e nazionali, oltre che per impianti scolastici e ricreativi. Per il campo polivalente si pensa a una nuova superficie in erba sintetica, oltre come detto a una nuova copertura. Nel rifare il parcheggio, infine, la giunta vorrebbe realizzare una nuova forma di raccolta dell’acqua piovana.

“Speriamo bene – spiega Cavatorta – . Comunque faremo interventi possibili con quanto a disposizione. Questo è il nostro impegno concreto, le sterili polemiche le lasciamo ad altri”. Il progettista è l’architetto Rocco Tenca, mentre il responsabile del procedimento è l’ingegnere dell’Ufficio Tecnico del comune di Viadana Giuseppe Sanfelici. I lavori potrebbero essere consegnati per fine ottobre e concludersi entro maggio-giugno 2017: in tal caso logico chiedersi se il Viadana dovrà migrare per il campionato 2016-2017.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti