Commenta

Manca lo scontrino,
intervengono Guardia di Finanza,
Carabinieri e Polizia Locale

Una signora, subito dopo il taglio, ha chiesto di poter tornare a casa per prendere i soldi e saldare quanto dovuto. Se non che una volta uscita, la stessa signora, fermata da un agente della Guardia di Finanza, non ha potuto mostrare lo scontrino.
parrucchieri-cinesi_ev
Nella foto il negozio "colpito"

CASALMAGGIORE – Grande spiegamento di forze in via Cairoli a Casalmaggiore attorno alle ore 16 di venerdì: non si notano infatti tutti i giorni agenti della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia Locale impegnati in una medesima operazione.

Quest’ultima si è concretizzata presso il locale di parrucchieri di origine cinese (“Beautiful Hair Salon”), che sorge appunto in via Cairoli, dove in passato i finanzieri già erano intervenuti perché l’esercizio necessitava di una licenza e di un permesso che, a quanto pare, mancavano. Stavolta pare che l’operazione sia da imputare ad una leggerezza, o almeno questo è stato spiegato da chi ha assistito all’evento. Una signora, subito dopo il taglio, ha chiesto di poter tornare a casa per prendere i soldi e saldare quanto dovuto.

Se non che, una volta uscita, la stessa signora, fermata da un agente della Guardia di Finanza, non ha potuto mostrare lo scontrino, per il semplice fatto che non l’aveva con sé perché non le era ancora stato stampato. A quel punto l’intervento si è concretizzato con la richiesta di spiegazioni ai titolari dell’attività e la relativa sanzione. Non è dato sapere se, visto il maxi spiegamento di forze, l’operazione abbia portato ad altri controlli più approfonditi. Di sicuro c’è che molti curiosi hanno assistito alla scena nella centralissima via casalese.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti