Commenta

Così la River Run
colora il reparto
di pediatria dell'Oglio Po

Il ricavato ottenuto dall'organizzazione dell'evento è stato infatti destinato all'acquisto di 5 televisori a led 42” in HD con relative staffe di supporto ed un otoscopio.
cisvol-ospedale-ev
La consegna del materiale alla Pediatria dell’Ospedale Oglio Po

CASALMAGGIORE – Coloratissima, ma soprattutto solidale. I frutti della River Run 2015, la corsa organizzata dal gruppo informale Forever Young Staff la scorsa estate, dà nuovi buoni frutti. Il ricavato ottenuto dall’organizzazione dell’evento è stato infatti destinato all’acquisto di 5 televisori a led 42” in HD con relative staffe di supporto ed un otoscopio, donati al reparto di Pediatria dell’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore. Il progetto è frutto dello sforzo congiunto di Forever Young Staff, un gruppo informale di studenti dell’istituto Romani, promotori e organizzatori dell’iniziativa, da Bobo Rivieri, dalla Baia di Casalmaggiore che ha offerto supporto logistico, organizzativo e ha fatto da sponsor, e del Cisvol – CSV di Cremona presieduto da Giorgio Reali, che tramite la sua delegazione casalasca ha offerto accompagnamento del gruppo informale con l’operatrice Sara Ferrari. Al buon esito dell’evento hanno contribuito con la loro presenza in loco anche diversi volontari di associazioni del casalasco e le GEV.

La River Run è un’idea nata infatti da un gruppo di studenti e studentesse dell’istituto Romani: i ragazzi hanno partecipato al progetto promosso e organizzato da Cisvol seguendo, in prima battuta, una serie di incontri aventi come tema principale l’organizzazione di eventi nel rispetto della normativa vigente. Il programma prevedeva approfondimenti sulla normativa da rispettare, sulle regole previste dall’HACCP e in materia di sicurezza, ma anche momenti di formazione per una migliore promozione degli eventi.

Dalla teoria alla pratica il passo è stato molto breve: i volontari di Forever Young Staff hanno deciso di organizzare la River Run, venissero spruzzati con colori realizzati con amido di mais. Un grande fiume colorato, unito dalla voglia di fare sport, di stare insieme per un comune intento solidale. Alla River Run ha partecipato anche una rappresentanza del personale della pediatria che fin da subito ha accolto favorevolmente l’iniziativa. Il progetto si concluderà quest’anno con due nuovi incontri, affrontando le tematiche della predisposizione budget e della rendicontazione.

Alla consegna della donazione era presente anche il Dott. Rosario Canino, direttore medico del presidio.

 

© Riproduzione riservata
Commenti