Commenta

Chef Bruno Barbieri
star della conviviale
Rotary Cvs

Il cuoco pluristellato, divenuto celebre anche grazie alla partecipazione come giudice nella trasmissione Masterchef ospite d'onore a Colorno.
barbieri-rotary-ev
Chef Barbieri con i giovani del Rotaract Cvs

COLORNO (PR) – Ha sfiorato le duecento presenze la cena di martedì sera all’Antica Grancia Benedettina di Colorno, conviviale organizzata dal Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta. Una partecipazione massiccia a conferma di come il sistema televisivo, nel vasto pianeta dell’informazione, sia quello che ancora attrae di più. Se poi lo si unisce al piacere del palato non è difficile azzeccare la formula vincente. Lo ha confessato lo stesso ospite e relatore della serata Bruno Barbieri, uno chef la cui notorietà ha avuto un balzo innegabile grazie alla celebre trasmissione di Sky, Masterchef. “Un programma che gli americani cercano di imitare con difficoltà enormi perché non hanno la cultura gastronomica che abbiamo noi. Qui in Italia basta andare in un qualsiasi paese, cogliere le tradizioni locali, scegliere gli ingredienti giusti ed ecco che hai già creato un programmone”: ha spiegato Barbieri che poi ha continuato a parlare intrecciando le risposte alle domande del presidente del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta organizzatore della riuscitissima conviviale. “Cosa consiglierebbe ai giovani che vogliono intraprendere la professione di chef?”: ha chiesto il presidente Massimo Mori a Barbieri che ha ricordato quello che in sostanza aveva fatto lui all’inizio. “Partire a testa bassa dedicando le giornate a ciò che si è deciso di fare. Non ci sono più sabati né domeniche, non ci sono gli amici e le compagnie ma tanto impegno e devozione nei confronti di un lavoro che ai molti sacrifici generati restituisce grandi soddisfazioni”. Molte le domande e le curiosità che il pubblico avrebbe voluto chiedere ma lo chef, scortato da un rigido addetto stampa attaccato a lui come un bodyguard, ha preferito correre a Bologna ringraziando tutti i presenti per la grande simpatia con cui era stato accolto.

Rosario Pisani

 

© Riproduzione riservata
Commenti