Commenta

Ius Soli, Forza Nuova
e la bomba
in piazza a Piadena

In molte città d’Italia i militanti forzanovisti sono entrati in azione per portare l’attenzione sugli effetti dello Ius Soli.
bomba-piadena-ev
La 'bomba' di cartapesta in piazza a Piadena

PIADENA – In molte città d’Italia i militanti forzanovisti sono entrati in azione per portare l’attenzione sugli effetti dello Ius Soli. Durante il flash mob è stata collocata un’enorme bomba di cartapesta nella principale piazza di Piadena, Cremona. “I terroristi di Bruxelles non sono i profughi di oggi ma sono figli e nipoti degli immigrati giunti in Europa decenni fa – dichiara Roberto Fiore, segretario nazionale del movimento – questo evidenzia un problema culturale, l’integrazione fantasticata dalle sinistre e dai partiti liberali è fallita. Mette in luce, inoltre, un problema pratico urgentissimo: essendo fallita l’integrazione sono fallimentari e dannose le leggi fatte, e che vorrebbero farsi, per imporla a tutti i costi”.

Conclude quindi Fiore: “Forza Nuova ribadisce ancora una volta la necessità di rivoluzionare l’approccio al problema dei flussi migratori e di conseguenza l’impianto legislativo. E’ necessario chiudere le frontiere, rimpatriare tutti i clandestini, sostenere con strutture economiche e finanziarie la rimpatrio degli ospiti, inoltre difendere e ripristinare lo Ius Sanguinis nei paesi europei”.

© Riproduzione riservata
Commenti