Commenta

Musica classica, jazz, soul,
poi ballo e scrittura:
è una Piadena d'autore

Le Note d’Autore piadenesi hanno colto nel segno, imbastendo e associando forme d’arte diverse e promuovendo anche scrittori.
piadena-musica-ev
Note d'Autore a Piadena

PIADENA – Una festa di note, tradizioni e cultura: Piadena con le sue Note d’Autore, s’è animata nello scorso weekend, grazie alla presenza di un numero davvero consistente di artisti, capaci di abbellire ulteriormente i luoghi più suggestivi del comune casalasco.

Un festival promosso da Pierguido Asinari, musicologo e docente all’Università di Torino, che tra sabato e domenica ha richiamato un buon numero di appassionati, grazie anche al sole primaverile che ha accompagnato la due giorni. Musica classica, jazz, soul e un ballo, quello del gruppo folk dei Maggiaioli che ha trascinato piazza Garibaldi, proiettata per qualche ora lontano dal Casalasco e nel pieno della Lucania. Proprio il gruppo di Accettura ha consentito di festeggiare in musica il gemellaggio tra il comune lucano e quello casalasco, suggellato dal sindaco facente funzioni Marica Dall’Asta per Piadena e il sindaco Alfonso Vespe per Accettura.

Ma non mancavano ovviamente le tradizioni nostrano, quelle riscoperte in museo dal Gruppo Padano di Piadena, né è venuta meno la magia dei 23 violoncellisti del Cello Ensemble Freude che hanno conquistato la sala polivalente delle scuole. Note e luoghi, musica e spazi, come Villa Magio Trecchi, la chiesa del Vho, Drizzona e gli stessi giardini di Piadena: 140 artisti, quaranta spettacoli e dieci luoghi diversi, numeri di un successo annunciato, impreziosito anche da Walter Savelli, collaboratore di Claudio Baglioni e Celso Valli. Anche per la sua forma ancora sperimentale, l’evento ha soddisfatto il comune e la Pro Loco di Piadena oltre ad Asinari, direttore artistico del Festival, e tutti i partecipanti, nella consapevolezza che esperienze del genere vanno promosse e accresciute, oltre che perfezionate. Ma per essere un numero zero, assolutamente, le Note d’Autore piadenesi hanno colto nel segno, imbastendo e associando forme d’arte diverse e promuovendo anche scrittori, musicisti e in generale uomini di cultura del Casalasco, spesso nascosti o semplicemente in attesa di un’occasione.

© Riproduzione riservata
Commenti