Commenta

Gorla difende Galli
e contrattacca: "Lavoriamo
per il bene della cittadinanza"

La minoranza attacca il sindaco Massimiliano Galli accusandolo di innescare litigi con altri comuni per poi peccare di vittimismo, la maggioranza, con il vice sindaco Mariella Gorla su tutti, risponde compatta.
rivarolo-mantovano-ev
Rivarolo Mantovano

RIVAROLO MANTOVANO – La minoranza attacca il sindaco Massimiliano Galli accusandolo di innescare litigi con altri comuni per poi peccare di vittimismo, la maggioranza, con il vice sindaco Mariella Gorla su tutti, risponde compatta. “Uscire sulla stampa locale non è proprio mancanza di coraggio direi, da parte del sindaco Galli e della maggioranza che è da sempre ben informata settimanalmente di tutto ciò che avviene tra le stanze del palazzo pretorio, sia durante la giunta comunale che di Foedus ed anche in tutti gli altri momenti in cui sia io che Galli investiamo il nostro tempo per il bene della cittadinanza che ci ha eletto ma anche di chi non ci ha eletto il 25 maggio 2014”. “La minoranza esagera – continua Gorla – con certe affermazioni che mi fanno sorridere poiché io sono serena e so tutto quello che sto facendo, ho fatto e farò per il mio comune. La fondazione Sanguanini sta risorgendo finalmente. Il nuovo Gal Terre del Po sarà un ente che valorizzerà non solo il territorio ma anche il nostro piccolo borgo gonzaghesco non patrimonio Unesco ma ricco di peculiarità da secoli”. “Mi rivolgo agli altri sindaci di Foedus che da sempre stimo – conclude Gorla – e conosco da tempi remoti, in quanto genitori di coetanei delle mie tre figlie. Ricordo loro che i cittadini di Rivarolo Mantovano, nelle scorse elezioni amministrative, hanno eletto il loro sindaco, che è Massimiliano Galli. Quindi, sia il presidente di Foedus che gli altri sindaci, facciano i primi cittadini a casa loro”.

© Riproduzione riservata
Commenti