Commenta

Gli alunni della Diotti
portano in scena
'Il Mercante di Venezia'

shakespeare-mercante-ev

CASALMAGGIORE – Il 10 maggio prossimo, al Teatro Comunale di Casalmaggiore, andrà in scena ‘Il mercante di Venezia’, da William Shakespeare, a 400 anni dalla scomparsa dell’autore  britannico. Alle ore 10,30 la prima esibizione per le scuole e alle ore 21,00 per tutti. A portare sul proscenio il grande spettacolo, gli alunni dell’Istituto Comprensivo Diotti che hanno partecipato al laboratorio teatrale a cura di Umberto Fabi. Ideazione e rielaborazione del testo sono dello stesso Fabi e del direttore artistico del Comunale, Giuseppe Romanetti. Il Mercante di Venezia, una delle opere più rappresentate di William Shakespeare, rivisitata dal gruppo di teatro del progetto Diottea, partito quest’anno per la prima volta con la finalità di portare stabilmente il valore educativo del teatro nella scuola, grazie al contributo del Comune di Casalmaggiore – Assessorato alla Cultura, della Fondazione Banca Popolare di Cremona e del progetto Erasmus-plus.

Il progetto Diottea è il risultato del desiderio crescente dell’Istituto Diotti di usare sempre più il teatro come strumento espressivo di eccellenza, con il quale “gli alunni possano interagire, comunicare, integrarsi e imparare a tirar fuori tutto il loro potenziale.” – spiega la professoressa, Amelia Giacometti, che segue il progetto – “Gli studenti, che hanno scelto di aderire all’iniziativa, hanno partecipato al laboratorio teatrale tutti i venerdì pomeriggio da novembre 2015 a maggio 2016”.

Grazie al contributo del Comune di Casalmaggiore e della fondazione della Banca Popolare di Cremona, il progetto si è avvalso di Umberto Fabi, regista di teatro professionista, che ha portato la propria esperienza e competenza nella scuola, facendo in modo che i ragazzi potessero vivere da vicino sia la preparazione psico-fisica che i primi rudimenti dell’arte scenica.

Il progetto, inoltre, ha avuto la partnership del programma europeo Erasmus Plus, condividendo il tema centrale del Benessere generale della persona (Best opinions of developing yourself). La collaborazione con l’Europa ha così dato un valore aggiunto globalizzante al progetto, nel quale ogni studente e ogni individuo si può riconoscere, ritrovando sul palcoscenico una forte traccia della propria esistenza.

La drammaturgia si ispira proprio a questa collaborazione, portando il laboratorio al suo sbocco naturale in una performance dall’impronta classica, Il mercante di Venezia, celeberrima pièce del Bardo dell’Avon. Attraverso quest’opera, i ragazzi mettono in pratica ciò che hanno imparato di loro stessi e dei personaggi, grazie ai quali riescono a far rivivere emozioni e principi universali senza tempo, che continuano a parlare allo spettatore e sapranno far riflettere chi assisterà all’evento. Parteciperanno i seguenti studenti: Azzolini Giulia, Badalotti Cristina, Banine Malak, Borelli Sara, Cavalca Andrea, Cerati Enrica, Condurache Mihai Cristian, De Bernardo Claudia, Dosti Estera, Haderaj Serena, Halqaoui Assma, Kajal Khush Preet, Laweh Juliet Deida, Makni Rayen, Mantovani Nicola, Manzo Valentina, Rattu Gavlin, Salvato Salvatore, Senka Brajan, Singh Lalit Mohan, Tagliarini Giulia, Toscani Daniela, Visioli Bethany.

Per maggiori informazioni su prenotazioni e biglietti, contattate la prof.ssa Giacometti al numero +39.339.2844-501.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti