Commenta

Un fiume di colori
per la sfilata
casalese dei Sikh

Sabato pomeriggio la festa della comunità indiana tra le vie di Casalmaggiore e il centro culturale di via Galluzzi. GALLERY
sikh-ev
Il corteo Sikh

CASALMAGGIORE – Non è la prima volta che Casalmaggiore si veste dei meravigliosi colori del popolo Sikh. Anche sabato migliaia di persone di origini indiane, ma ormai integrate nel nostro territorio, hanno sfilato per le vie del centro per celebrare la loro festa religiosa. E anche stavolta hanno sorpreso per l’ordine, la disciplina con cui hanno camminato, molti a piedi scalzi, rendendo quasi superfluo il servizio d’ordine effettuato da Carabinieri, con un uomo della Digos col controllo della viabilita’ a cura della Polizia locale. Sorprendente la cura e il rispetto per l’ambiente tenuto da un drappello di uomini e donne. I primi impegnati a raccogliere a mano uno ad uno tutti i mozziconi di sigarette per terra e le altre a spazzare l’asfalto prima dell’arrivo del carro allestito per trasporto del libro sacro “Guru Granth Shaib”. Il lunghissimo corteo dopo aver percorso la via Porzio sino all’incrocio di via Colombo per scendere via Cairoli ha raggiunto via Galluzzi dove sorge il nuovo centro culturale Sikh nei cui pressi poi la festa ha conosciuto l’apoteosi con distribuzione di cibo e dolci ma soprattutto con le musiche ed i canti ispirati all’intensa giornata religiosa vissuta.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti