Commenta

Polizia locale,
Unione Municipia
conferma l'uscita da Eridanus

Recesso dalla convenzione con Foedus, Palvareta Nova e comune di Bozzolo per la gestione in forma associata delle funzioni di vigilanza municipale.
polizia-locale_ev

SCANDOLARA RAVARA – Con una delibera dell’assemblea, Unione Municipia conferma il recesso dalla convenzione con Foedus, Palvareta Nova e comune di Bozzolo per la gestione in forma associata delle funzioni di polizia locale Eridanus. Dal verbale, pubblicato all’abo pretorio mercoledì, emergono anche alcuni retroscena della vicenda. Per risolvere la questione, Foedus e Regione Lombardia avevano organizzato un incontro per il 3 maggio, a cui però l’ente capofila non si è presentato. A Milano vi erano invece i rappresentanti di Municipia e di Bozzolo.

Nel corso dell’incontro “è stato confermato da Regione che era possibile inviare una rimodulazione entro la data di pubblicazione delle graduatorie mediante l’adozione di nuova delibera di Giunta avente per oggetto la ridefinizione del progetto – precisa il documento pubblicato all’albo pretorio di Municipia – e che la Regione si sarebbe riservata la successiva valutazione, come stabilito dal punto 4.7 del Bando Sicurezza”. La stessa Municipia non è stata invitata a partecipare alla Conferenza dei sindaci del 5 aprile scorso “in modo del tutto arbitrario, non ottemperando quindi all’art.18 della Convenzione”.

Nel verbale relativo a quella conferenza, il Comune di Bozzolo richiede una rimodulazione del progetto, alla quale Unione Foedus non dà seguito, provvedendo invece in maniera unilaterale ad inviare in Regione le proprie proposte. Anche la Giunta del Comune di Bozzolo, in data 4 maggio, delibera l’atto di indirizzo al consiglio comunale con proposta di recesso dalla gestione associata.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti