Commenta

Polizia locale Eridanus:
si farà con Foedus
e Palvareta Nova

Riunioni a Rivarolo Mantovano per risolvere la questione con Municipia e Bozzolo. Altri comuni potrebbero aderire all'ufficio unico.
foedus-ev
La riunione dei sindaci

RIVAROLO MANTOVANO – L’ufficio unico di Polizia locale Eridanus si farà, anche se è venuta meno l’adesione di due enti come Unione Municipia e Bozzolo. Un progetto che si svilupperà attorno a due soggetti unicamente, le unioni dei comuni Foedus e Palvareta Nova, con otto comuni anziché i dodici precedenti. Lo ha spiegato giovedì pomeriggio il presidente di Foedus Davide Caleffi durante una conferenza stampa appositamente convocata a Rivarolo Mantovano. Le idee formulate erano evidentemente buone se la Regione le aveva classificate al decimo posto su circa 300 presentate  premiandole con un contributo di 160mila euro ora andati in fumo.

Prima della conferenza stampa nella stessa sala si erano incontrati tutti i sindaci coinvolti tra cui coloro che hanno deciso di uscire da Eridanus, Cinzia Nolli di Bozzolo e Velleda Rivaroli di Scandolara Ravara e Municipia. A quest’ultima sono state contestate presunte dichiarazioni da parte della Regione circa la possibiità di rimodulare i progetti di cui però non sono state trovate tracce documentali, come hanno sottolineato il presidente di Palvareta Nova Giampietro Zaramella e Marco Vezzoni di Rivarolo del Re, che ha aggiunto: “Meglio che sia finita così piuttosto che ritrovarsi ogni giorno, per cinque anni, a litigare per un vigile in più o uno in meno”. L’orientamento finale degli Amministratori era comunque  rivolto al massimo ottimismo trasmesso attraverso l’espressione: “Con una porta che si chiude c’è un portone che si spalanca”. La prospettiva è che altri Comuni chiedano di aderire a Eridanus.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti