Commenta

"La migliore Gioventù
va alla Guerra": ultimo
giorno di mostra a Rivarolo

La mostra, titolata “La migliore Gioventù va alla Guerra”, ha voluto testimoniare iconograficamente “un periodo non lontano della nostra Storia, quando ragazzi poco più che adolescenti venivano mandati a vivere (e morire) l’esperienza drammatica della Guerra”.
mostra-guerra-rivarolo_ev

RIVAROLO MANTOVANO – Si chiude oggi, domenica, a Palazzo del BUE la mostra dedicata alla Grande Guerra. La temporanea, esordita con le “Giornate lombarde della migliore Gioventù”, svoltasi a Rivarolo Mantovano dal 7 al 10 aprile, è proseguita per oltre un mese con le aperture quotidiane e le visite guidate alle scolaresche locali.

La mostra, titolata “La migliore Gioventù va alla Guerra”, ha voluto testimoniare iconograficamente “un periodo non lontano della nostra Storia, quando ragazzi poco più che adolescenti venivano mandati a vivere (e morire) l’esperienza drammatica della Guerra”. Molti gli oggetti originali esposti, gentilmente concessi da collezionisti privati del territorio, con il ringraziamento sentito dell’Amministrazione comunale. Un plauso meritano l’impegno ed il lavoro svolto dai “ragazzi” del gruppo di progettazione di Palazzo del BUE, Sara Chiari, Giuliano e Nausica Fertonani, che hanno reso possibile le aperture quotidiane e le visite guidate per oltre un mese, così come la dedizione mostrata dai curatori della mostra: Sauro Poli per il Comune di Rivarolo Mantovano e Francesco Bresciani per la Fondazione Sanguanini Rivarolo Onlus. Un ringraziamento particolare va al generale Francesco Boselli di Bozzolo, per la competenza e la consulenza straordinarie offerte. Oggi, domenica, la mostra chiude i battenti, con un “open day” riservato ai ritardatari, per lasciare il posto alle prossime iniziative.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti