Un commento

Caos Foedus,
convocato un incontro
pubblico

Si terrà a Rivarolo Mantovano venerdì 20 alle ore 21,00, dopo l'astensione dal lavoro di tutti i dipendenti dell'Unione.
foedus-ev
Un'assemblea di Foedus

RIVAROLO MANTOVANO – Presto o tardi tutti i nodi sono destinati a venire al pettine. Un’antica convinzione che ha sempre trovato riscontro in ogni tipo di controversia. Così sarà anche a Rivarolo Mantovano per la dibattutissima questione relativa alla convenzione prima con Foedus e poi con Eridanus, Unione dei Comuni la prima e della Polizia locale la seconda. Entrambe le aggregazioni sono destinate a naufragare a causa del progressivo abbandono di chi aveva sottoscritto un impegno e un accordo. Saranno queste diciture in latino ad evocare nefaste leggende negative? Il rischio che tutto vada a monte è fortissimo, causa contrasti con Bozzolo prima e Rivarolo Mantovano. Senza contare la fuga precedente di altri Comuni da Eridanus, quali Scandolara Ravara, Motta Baluffi e Cingia de’ Botti (Unione Municipia, anche questo derivante dal latino). I contrasti col sindaco di Bozzolo, ora decaduto, Giuseppe Torchio, più che altre ragioni hanno spinto le minoranze tempo fa a chiedere il recesso di ogni convenzione. Scelta prima respinta dalla maggioranza che poi ha cambiato opinione appena insediata Cinzia Nolli sulla poltrona di Torchio, a cui si è accodato poco dopo il sindaco rivarolese Massimiliano Galli adducendo motivi di maggior economicità.

Le polemiche tra la luce elettrica di Rivarolo Mantovano che costerebbe la metà di quella proposta da Foedus, la Polizia locale che non riuscirebbe a coprire tutti i servizi e altre controversie, la cittadinanza rimane disorientata non sapendo più a chi credere. Per questo si è deciso di trovare la soluzione più ovvia: organizzare un incontro tra le parti. Un faccia a faccia attraverso cui scoprire le due facce della medaglia. La giornata cruciale sarà venerdì 20, che comincerà alle 8,30 con una nuova astensione dal lavoro di tutti i dipendenti dei Comuni appartenenti a Foedus. Poi alle 21,00 della stessa giornata gli stessi dipendenti con tutti i sindaci del territorio si troveranno presso la sala polivalente di Rivarolo Mantovano per raccontare a tutta la cittadinanza: “L’Unione Foedus a chi davvero la vuole conoscere”, così come recita testualmente il volantino diffuso casa per casa in questi i giorni.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Tags
Commenti
  • gian sarzi

    Sotto la cenere covava il fuoco allora? erano solo apparenze? fate un comune ogni 10000 abitanti. ma quanto dobbiamo ancora imparare dall’ emilia ? i comuni si fondono arrivano i soldi e i paesi cambiano nome.