Commenta

Sabato la Giornata dello Sport
con Desalu negli impianti
della Diotti rimessi a nuovo

A presentare l’evento sono stati il consigliere con delega allo Sport Giuseppe Scaglioni, il presidente Barbara Bodini con il segretario Paolo Benazzi per il Panathlon Casalmaggiore Viadana Oglio Po Parma e la docente di inglese Daniela Romoli, vice dirigente della media Diotti.
panathlon-giornata-sport_ev

CASALMAGGIORE – Formalmente, e per il calendario, verrà ricordata come la Giornata dello Sport 2016 di Casalmaggiore. In realtà si tratterà del giorno zero, e dunque di una nuova vita, per l’impianto sportivo che sorge in fregio alla scuola media Diotti e che per generazioni è stato utilizzato nelle ore di educazione fisica.

Novità significative riguardano la sistemazione della pista di atletica, tirata a lucido cancellandone le vecchie toppe d’asfalto e rimessa a nuovo con la rigatura delle corsie, il posizionamento dei canestri da basket e della rete di pallavolo e il nuovo look, ancora da terminare per la verità (ma ormai manca poco) del campetto da calcio. Una riqualificazione in piena regola grazie all’aiuto di studenti e società sportive, che sarà presentata sabato alle ore 11, quando alla scuola media Diotti si celebrerà appunto un ideale taglio del nastro e, assieme, la Giornata dello Sport.

A presentare l’evento, martedì nel tardo pomeriggio in sala consiliare del comune di Casalmaggiore, sono stati il consigliere con delega allo Sport Giuseppe Scaglioni, il presidente Barbara Bodini con il segretario Paolo Benazzi per il Panathlon Casalmaggiore Viadana Oglio Po Parma e la docente di inglese Daniela Romoli, vice dirigente della media Diotti. “Un’idea partita un anno fa – hanno rivelato i presenti – quando la Giornata dello Sport venne celebrata in Baslenga assieme proprio agli studenti delle scuole medie di Casalmaggiore”.

Da lì ecco la sinergia positiva tra Panathlon e comune che ha dato origine all’anno dello sport: i ragazzi della Diotti dapprima hanno partecipato alla ricerca sull’alimentazione sana, legata dunque a doppio filo allo sport, con un questionario, i cui risultati sono stati presentati a inizio aprile; e in secondo luogo hanno aiutato a sistemare il patrimonio presente intorno a loro, studiando regolamenti, linee dei campi delle varie discipline, producendo piccoli progetti e passando poi dalla teoria alla pratica. Lo sport come cultura e interdisciplinarietà.

Non solo: durante l’anno scolastico 80 ragazzi hanno seguito ore pomeridiane extra con i professori Ferrari e Bizzari, nell’ottica di una scuola aperta, con varie società sportive che hanno illustrato, con incontri settimanali, le proprie discipline nei primi rudimenti e nelle basi. Una vera e propria promozione sul campo e tra i giovani. Uno degli studenti della Diotti sempre presenti a questi incontri, il 21 giugno, verrà pure insignito del premio fair play a Cremona.

Ma non è l’unica, o ultima, novità: sabato infatti la scuola media Diotti e le società casalesi che parteciperanno alla giornata firmeranno la Carta di Gand, proposta nel 2004 dal Panathlon International e capace di promuovere i valori positivi nello sport giovanile, evitando qualsiasi forma di discriminazione. Un momento celebrato anche dalla presenza del velocista di casa Fausto Desalu, che qualche anno fa dalla Diotti è passato e che in vista del Golden Gala del 2 giugno riceverà il tifo e l’in bocca al lupo di tutti i 400 ragazzi della scuola media casalese.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti