Commenta

"La città che vorrei"
promossa da Slow Town:
vince il giovane Filippo

Una città con una rete di parcheggi esterni, energie ricavate da fonti rinnovabili (sole e vento) e l'idea del trenino (una littorina magari, come quella che in passato percorreva le vie della città) come unico mezzo di locomozione interna. Questa l'idea del vincitore.
slow-town-premio_ev

CASALMAGGIORE – E’ stata premiata la fantasia e la scelta complessa che c’era dietro all’elaborato. Venerdì pomeriggio il Comitato Slow Town, i commercianti della rete di negozi amici e il personale didattico della scuola media Diotti ha premiato l’elaborato di Filippo Guarneri, classe 1 C, e il suo disegno che rappresenta una città futuribile ma ricca di spunti. L’elaborato è stato scelto tra le 150 altre opere realizzate dagli allievi nell’ambito del concorso ‘La città che desidererei’.

Una città con una rete di parcheggi esterni, energie ricavate da fonti rinnovabili (sole e vento) e l’idea del trenino (una littorina magari, come quella che in passato percorreva le vie della città) come unico mezzo di locomozione interna. “A me piace – ha spiegato l’alunno accompagnato per l’occasione dai genitori – una città in cui si cammina a piedi”. Nel disegno anche la grande passione di Filippo per l’acqua e le opere idrauliche. “Si è premiata la fantasia – ha spiegato Gianfranco Feudatari, membro del Comitato Slow Town e responsabile per l’area Oglio Po della Fiab – non la tecnica”.

All’allievo della 1 C è andato un buono da 50 euro da spendere nei negozi della rete dei negozi amici. Una cifra simbolica messa in palio dal Comitato. La scuola Media Diotti ha partecipato alle iniziative legate alla tangenziale e alla città dei bambini. “A settembre – spiega l’insegnante di Filippo – ripristineremo anche lo striscione realizzato dagli allievi che si è in parte rovinato con la pioggia”. Piccoli alunni crescono. Insieme a grandi insegnanti in grado di far comprendere quanto sia più bello immaginare un mondo migliore.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti