Commenta

Il viaggio casalese
in Germania per
un'amicizia ventennale

pro-loco-germania-ev
Da sinistra Maroli e Vallari, il sindaco Büttner e Michel Clemens

CASALMAGGIORE – E’ stato un fine settimana intenso ma positivo quello trascorso in Germania a fine maggio (27-28-29) da Giangiacomo Maroli per la Pro Loco e Marco Vallari per il Comitato di Gemellaggio. La delegazione infatti ha partecipato alla celebrazione ventennale dell’amicizia tra Guilherand Granges, nostra cittadina gemellata, e Bad Soden Salmünster, piacevole località termale situata nel centro della Repubblica tedesca nel land dell’Assia. La zona, a livello amministrativo, è l’unione di undici piccoli paesi governati dal borgomastro Lothar Büttner che è Sindaco e coordinatore dell’unione (14mila abitanti circa). Il nome è derivato dal legame dei due principali centri di Bad Soden (il cui nome deriva dal sodio delle terme) e Salmünster che deriva dalla presenza in loco nei secoli passati, di un monastero di frati francescani molto attivi. Il centro termale è uno dei più famosi in Germania, al punto che fino a Berlino il nome di Bad Soden è noto per le proprietà curative delle sue terme. Nel paese esiste anche un innovativo centro di crioterapia dove i pazienti entrano in apposite stanze a temperatura controllata fino a 110° sotto zero ed i risultati parlano di notevoli benefici soprattutto a livello ortopedico. Dopo le visite guidate alla località con tanto di partecipazione alla festa del corpo dei Vigili del Fuoco, nella serata di sabato è stata la volta della cerimonia ufficiale aperta dalla banda musicale di Bad Soden presso lo Spessart Forum e dai discorsi del Sindaco Senatore Mathieu Darnaud e Lothar Büttner, e da quelli dei rispettivi presidenti dei comitati di gemellaggio Josette Mallet per la Francia e Michel Clemens per la Germania. Dopo i discorsi di rito, ha preso la parola Marco Vallari per il Comitato di Gemellaggio, portando i saluti ufficiali del Sindaco Filippo Bongiovanni e della Presidente del Comitato Sara Valentini, ringraziando per l’ospitalità e l’amicizia che da oggi, pur non formalmente, lega la città di Casalmaggiore alla Germania oltre che alla Francia. Insieme a Giangiacomo Maroli poi, hanno consegnato a Clemens ed al sindaco Büttner alcuni prodotti tipici casalaschi ed un volume illustrato a ciascuno. La serata è proseguita con intrattenimento musicale in tedesco, francese ed italiano, da parte di vari artisti locali e si è conclusa con calorosi scambi di saluti fra i quasi centocinquanta partecipanti. Alla domenica il rientro in patria delle delegazioni.

© Riproduzione riservata
Commenti