Commenta

'Costituzione in trenta lezioni':
Gianfranco Pasquino presenta
il suo libro in auditorium

Iniziativa organizzata dalla Biblioteca Civica Mortara di Casalmaggiore: appuntamento sabato 18 alle ore 17.
pasquino-ev
Gianfranco Pasquino

CASALMAGGIORE – “Nessuna Costituzione può essere capita se non se ne conoscono le origini, storiche e politiche. Nessuna Costituzione può essere analizzata e interpretata in maniera illuminante e convincente se non la si colloca nel suo contesto politico”. Così scrive Gianfranco Pasquino nella premessa del breve e agile libro la ‘Costituzione in trenta lezioni’, edito da Utet, che l’autore presenterà sabato 18 giugno alle ore 17 presso l’Auditorium Santa Croce, in via Porzio 5 a Casalmaggiore. Converseranno con l’autore Chiara Daina, giornalista professionista, e Massimo Negri.

Nel tentativo di emulare l’efficacia, la concisione, la potenza delle spiegazioni del suo maestro Giovanni Sartori, che nel 2008 scrisse La democrazia in trenta lezioni, il professore Gianfranco Pasquino analizza in trenta fulminei saggi i presupposti, i temi, le istituzioni che hanno dato vita e corpo alla Legge delle leggi, “splendida sessantenne”. Un’analisi politologica pensata per il lettore non specialista come guida alla lettura e alla comprensione degli aspetti più importanti della Costituzione, con le indicazioni necessarie a capire, a interrogarsi, ad andare oltre meglio informati. Ma anche un invito a diventare buoni cittadini interessati, informati, partecipanti. Quanto la Costituzione ha fatto per l’Italia? E quanto i cittadini potrebbero fare per la Costituzione confrontandosi con cognizione di causa sulle modifiche possibili?
La Costituzione ha mostrato nel corso del tempo la capacità di adattarsi a contesti storici e politici diversi, sopravvivendo al crollo del sistema dei partiti e rimanendo un punto di riferimento imprescindibile: che si parli di diritti civili o di conflitto di interessi, del ruolo del presidente della Repubblica o delle autonomie locali, di degenerazioni populiste, libertà di informazione o principi di solidarietà̀, di convivenza tra religioni diverse. Secondo Pasquino, la Costituzione italiana contiene, ancora oggi, gli spunti, le modalità̀ e gli strumenti con i quali tutti noi (cittadini, associazioni, istituzioni) possiamo e dobbiamo migliorare la vita del nostro paese. Questi sono i temi e gli spunti di riflessione che l’incontro organizzato dalla Biblioteca civica di Casalmaggiore offrirà al pubblico, che si inseriscono nel più ampio dibattito che è in corso attualmente sulla riforma della Costituzione. Gianfranco Pasquino, professore Emerito di Scienza politica all’Università di Bologna, è un politologo e accademico italiano tra i massimi esperti di scienza politica a livello internazionale, uno dei più importanti studiosi italiani della Costituzione.

 

© Riproduzione riservata
Commenti