Commenta

Inaugurata sabato
a Commessaggio
la casetta dell'acqua

L’acqua potabile, è stato spiegato, viene trattata da un impianto di filtrazione costruito appositamente e che fa appunto parte del meccanismo che “regola” la casa dell’acqua. I cittadini potranno usufruire di questa nuova fonte mediante una apposita tessera prepagata che si ritira in comune.
acqua-commessaggio_ev

COMMESSAGGIO – La nuova casetta dell’acqua è stata inaugurata nella giornata di sabato a Commessaggio alla presenza del sindaco Alessandro Sarasini. Un’iniziativa che, come lo stesso primo cittadino ha voluto evidenziare nel discorso inaugurale, era stata inserita nel programma elettorale. A Commessaggio, come noto, non vi è infatti un acquedotto e così grazie a un investimento di 20mila euro complessivi (15mila euro di contributo Ato e 5mila euro messi a disposizione dal bilancio comunale) è stato realizzato un impianto che eroga acqua potabile fredda liscia, poco gassata o gassata. Qualcosa di simile, per intenderci, all’impianto presente da qualche anno a Casalmaggiore in zona Baslenga.

L’acqua potabile, è stato spiegato, viene trattata da un impianto di filtrazione costruito appositamente e che fa appunto parte del meccanismo che “regola” la casetta dell’acqua. I cittadini potranno usufruire di questa nuova fonte mediante una apposita tessera prepagata che si ritira in comune. I costi sono vantaggiosi rispetto a quelli offerti da molti supermercati: l’acqua infatti costa 5 (liscia), 6 (poco gassata) e 7 (gassata) centesimi per ciascun litro.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti