Commenta

Giovedì d'estate al via
in piazza tra musica, balli,
bancarelle e torta fritta

Negozi e attività gastronomiche aperte fino a tardi, in qualche caso anche con sconti di richiamo, bancarelle di vario genere, con la prevalenza del fai da te che ha premiato alcuni artigiani locali, in particolare se si parla di bigiotteria, e poi musica e balli.
giovedì-estate_ev
Nella foto una panoramica della serata

CASALMAGGIORE – Piazza Garibaldi sotto i riflettori: luci e colori, indispensabili e immancabili ingredienti di ogni Giovedì d’Estate che si rispetti. Un appuntamento che ritorna e che come sempre anima il “listone” casalese, nonostante il tempo incerto – ma alla fine Giove Pluvio ha evitato di fare sorprese – e il clima non proprio estivo a livello di temperatura. Forse qualche presenza in meno rispetto allo scorso anno, quando però nella giornata inaugurale si registrò una sorta di record di presenze, tuttavia la Pro Loco può dirsi abbastanza soddisfatta del risultato, in attesa dei prossimi tre appuntamenti che traghetteranno la rassegna fino al prossimo 7 luglio.

Come detto, scegliere una ricetta e un mix ormai consolidati costituisce da sempre l’arma vincente quando si tratta di richiamare gente in piazza e di garantire un buon passatempo notturno. E allora, negozi e attività gastronomiche aperte fino a tardi, in qualche caso anche con sconti di richiamo, bancarelle di vario genere, senza scordare il “fai da te” che ha premiato alcuni artigiani locali, in particolare se si parla di bigiotteria, e poi musica e balli. Importante, naturalmente, pure il richiamo del buon cibo: davanti all’ex Anagrafe, di fatto a pochi metri dal luogo in cui, a novembre, viene ospitata la sagra della Fiera di San Carlo, è cambiato il menù, non la passione e l’appetito. Dal cotechino e blisgòn, piatti tipicamente autunnali, di allora, alla torta fritta con salumi ereditata dalla tradizione parmense ma rivisitata in ottica casalese grazie ai volontari della stessa Pro Loco. Un must che tornerà anche per i prossimi tre Giovedì d’Estate, vero e proprio fil rouge dell’intera kermesse.

Tornando alla serata di giovedì, restano da citare le esibizioni in apertura di Dj Emiliano La Braca e L’Ikeet per Vinylistic, del Centro Danza Vitien e infine il concerto degli SugarShake, che fino a fine serata hanno accompagnato il pubblico presente, proponendo le più famose hit degli ultimi 5-10 anni a livello di musica hip hop, funk e R’n’B. Un assaggio, infine, anche per il turismo con Discover Casalmaggiore tra le vie del centro e non solo, per la moda con la sfilata RM Abbigliamento e per il fitness, con la zona allestita con stand ed esibizioni in piazza Turati. E giovedì 23 si replica con la serata ritmata dalla musica anni ’70 e ’80.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti