Commenta

I viaggi per il mondo
di Daniele per gli amici
di Cappella e non solo...

Un vero e proprio viaggiatore seriale, per passione, che ha così pensato di condividere la sua esperienza con i suoi compaesani, raccontando, in una sorta di puntata zero di un percorso che potrebbe essere riproposto, sei delle sue escursioni, tutte rigorosamente filmate e montate tra gli anni ’80 e ’90.
somenzi-viaggiatore_ev

CAPPELLA (CASALMAGGIORE) – Mezzo mondo, o forse di più, già visitato con la stessa curiosità e fame di avventura; un’esistenza trascorsa per parecchi anni all’estero, di stanza spesso tra Inghilterra, Sudafrica, Australia e Stati Uniti, oltre che sulla mitica nave da crociera Royal Caribbean lavorando come cameriere. Eppure Daniele Somenzi, 53enne di Cappella, frazione di Casalmaggiore, non ha ancora perso l’accento della terra natia. Ora che è tornato a casa, dopo un tour che lo ha portato in 110 Paesi nel mondo iniziato nel 1982 a bordo di un Garelli 50 per arrivare fino a Francoforte, è pronto a narrare tutto questo. Un vero e proprio viaggiatore seriale, per passione, che ha così pensato di condividere la sua esperienza con i suoi compaesani, raccontando, in una sorta di puntata zero di un percorso che potrebbe essere riproposto, sei delle sue escursioni, tutte rigorosamente filmate e montate tra gli anni ’80 e ’90. L’appuntamento era presso il circolo Acli di Cappella, vero e proprio nucleo pulsante della cultura e delle attività della frazione.

Qui Daniele, abile affabulatore, ha messo insieme esperienze internazionali raccontate con accento locale, addirittura in qualche caso lasciandosi andare al dialetto, che al solito offre un tocco di originalità al racconto. E se New York, una delle tappe del lungo percorso di Somenzi, è senza dubbio una meta ambita e facilmente raggiungibili, ecco che lo Zimbabwe e le zone più remote e meno accessibili dell’Australia offrono già un sapore maggiormente avventuroso, a chi l’ha vissuto e tutto sommato pure a chi ha ascoltato la narrazione. E ancora i viaggi nell’Isola di Guam, nell’arcipelago delle Marianne, pieno Oceano Pacificio, la crociera ai Caraibi e infine il Canada. In attesa della seconda puntata: perché Daniele ha promesso di fermarsi per un po’ a Cappella, e dunque di storie da raccontare ai suoi compaesani, e a chiunque fosse interessato, ne ha davvero parecchie. In attesa, chiaramente, del prossimo viaggio. Uno come lui, non può restare in un posto solo troppo a lungo…

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti