Commenta

Centralina per il controllo
dell'aria: Viadana dice sì
alla mozione 5 Stelle

La decisione del consiglio comunale di lunedì è stata unanime.
consiglio-viadana-ev
Il consiglio comunale di inizio giugno

VIADANA – Il Movimento 5 Stelle Viadana ha presentato durante il consiglio comunale di lunedì una mozione per l’acquisto di una centralina per il monitoraggio delle polveri sottili e ultra sottili (PM 10-2,5- 1) sul territorio viadanese al fine di monitorare la qualità dell’aria. “Una mozione che nasce dalla necessità di tutelare la salute dei cittadini e in particolare quella pediatrica, considerando gli esiti dell’indagine epidemiologica fase II, avendo uno strumento presente sul territorio in modo continuativo”: precisano i referenti 5 Stelle. “La stessa Asl – continuano dal Movimento – negli ultimi incontri con i comitati ambientalisti locali ha dato indicazioni circa l’opportunità di procedere ad un nuovo monitoraggio sulla popolazione con centraline fisse”.

Durante la discussione in aula la maggioranza ha espresso alcuni dubbi sull’opportunità di acquistare strumenti che nel giro di pochi anni possano risultare sorpassati e di aver richiesto ad Arpa un parere in merito. Nonostante il M5S Viadana non ritenga il parere di Arpa vincolante, in quanto numerosi comuni si sono dotati di centraline autonome date poi in uso anche ad Arpa con apposite convenzioni, ma capendo l’opportunità di valutare altre forme di installazione (ad esempio centraline in affitto, o con tecnologie differenti), il M5S ha deciso di emendare la mozione che è stata approvata in modo unanime.

Il capogruppo 5 Stelle Alessandro Teveri dichiara: “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto in consiglio, in quanto gli obiettivi primari restano la tutela della salute dei cittadini, sia con il controllo dell’aria sia con la prevenzione sulle emissioni. Riteniamo che la tecnologia laser sia ad oggi la più indicata per un monitoraggio in continuo a costi ridotti non necessitando di operatori per la lettura dei dati. Per questo nei prossimi giorni provvederemo ad inviare un’informativa al sindaco in merito alle potenzialità delle centraline laser in modo da fornire tutte le informazioni necessarie all’amministrazione per poter compiere le proprie valutazioni. Dopo anni di assordante silenzio sull’indagine epidemiologica Viadana fase II e sulla qualità dell’aria nel nostro territorio, finalmente siamo orgogliosi di aver portato la voce di molti cittadini che chiedevano un segnale importante dalle istituzioni”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti