Commenta

L'Ecomuseo Valli Oglio
Chiese visitato anche da
luminari brasiliani e tedeschi

È stata l’occasione per passare una giornata nel cuore dell'Ecomuseo, con ampia visita al centro di documentazione di Canneto sull’Oglio, camminare sul percorso esterno lungo il fiume Oglio e ammirare le bellezze storico artistiche di Canneto sull’Oglio.
visita-ecomuseo-oglio-chiese_ev
Nella foto due momenti della visita

CANNETO SULL’OGLIO – L’Ecomuseo Valli Oglio Chiese, ha respirato aria internazionale: sabato ha avuto l’onore di essere visitato da due persone eccellenti, Manuelina Maria Duarte Candido, professoressa di museologia della facoltà di scienze sociale del Brasile e l’ingegner Markus Garscha noto fotografo tedesco. In visita culturale in Italia per partecipare alla conferenza internazionale Icom (dal 3 al 9 luglio 2016 oltre 4000 professionisti dei musei provenienti da tutto il mondo si incontreranno a Milano per la Conferenza Generale di ICOM sul tema “Musei e Paesaggi Culturali”) fra molti Ecomusei hanno scelto l’Ecomuseo delle Valli Oglio Chiese.

È stata l’occasione per passare una giornata nel cuore dell’Ecomuseo, con ampia visita al centro di documentazione di Canneto sull’Oglio, camminare sul percorso esterno lungo il fiume Oglio e ammirare le bellezze storico artistiche di Canneto sull’Oglio come la “Chiesa dei Morti” e il compianto al Cristo Morto scolpito dallo Zamara, all’interno della Chiesa Parrocchiale. “I visitatori sono stati particolarmente colpiti dalla nostra storia – commentano dall’Ecomuseo – apprezzando il nostro territorio, hanno ammirato il lavoro svolto dall’Ecomuseo in questi anni. Sono stati omaggiati delle nostre pubblicazioni che hanno ritenuto di grande pregio per ricerche e contenuti. Ora il nostro Ecomuseo sarà oggetto di loro lezioni, e reportage su riviste. Un ringraziamento al Prof. Franco Testa presidente dell’Aemoc ente gestore dell’Ecomuseo per aver fatto da “cicerone” durante la visita, al Prof. Cesare Dossena per il ruolo da interprete e a Marco Scalvini che ha documentato l’evento”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti