Commenta

Lunedì il consiglio casalese
dopo oltre due mesi. Tra i temi
anche l'argine di Roncadello

Sei le mozioni e interpellanze in arretrato, ma anche due documenti freschi, a firma del Listone e del consigliere Maurizio Toscani: una interrogazione riprende il progetto della sicurezza con l’idea di unire le forze col comune di Viadana per creare un corpo unico di Polizia Locale, una mozione riguarda invece l'argine appena asfaltato.
ciclabile-roncadello_ev
Nella foto l'argine di Roncadello

CASALMAGGIORE – Tornerà ad essere convocato lunedì prossimo il consiglio comunale di Casalmaggiore. E già questa è una notizia: non è infatti passato inosservato il periodo di vuoto, da questo punto di vista, con oltre due mesi durante i quali nessuna assemblea è stata convocata. Proteste delle minoranze, ma adesso ci siamo.

E, ovviamente, il lavoro in arretrato è parecchio, dato che l’ultimo consesso venne convocato giovedì 28 aprile: sì, perché al di là dei punti all’ordine del giorno, troviamo ben otto discussioni già previste tra mozioni e interpellanze. Per rendere l’idea la mozione più vecchia è del 15 marzo scorso, mentre molti altri riferimenti risalgono a metà aprile.  Sei le mozioni e interpellanze in arretrato: spiccano quelle relative alla manutenzione del verde, alle competenze di comune e Padania Acque sul sistema idrico integrato, all’attracco in zona Lido Po, alla Farmacia Comunale, tutte presentate dai consiglieri di maggioranza Pierfrancesco Ruberti, Stefano Stringhini e Maria Daniela Soldi.

Ma anche due documenti freschi, a firma del Listone e del consigliere Maurizio Toscani: una interrogazione riprende il progetto della sicurezza con l’idea di unire le forze col comune di Viadana per creare un corpo unico di Polizia Locale vigile su tutto il territorio, nell’ottica di una collaborazione che dovrebbe dare frutto, intercettando fondi regionali e praticamente a costo zero per la comunità. Qualcosa di simile a quanto accaduto con Eridanus tra il Casalasco e il Mantovano, nonostante qualche problema di fondo verificatosi in quel caso.

Una mozione, sempre del Listone, riguarda invece l’argine tra Casalmaggiore e Roncadello, asfaltato da Aipo nelle scorse settimane. Un lavoro che ha creato una porzione più scura che induce ora ciclisti e pedoni a sfruttare quel tratto come fosse una ciclabile, ovviamente senza alcuna sicurezza. L’Aipo dovrà procedere ai lavori, come noto e come lo stesso sindaco Filippo Bongiovanni ha già spiegato ma, stante la grande incertezza sui tempi, il Listone chiede o di fare pressioni perché l’intervento venga velocizzato, o che l’amministrazione tracci la necessaria segnaletica orizzontale, oppure come extrema ratio che il tratto venga chiuso al traffico veicolare in attesa del completamento dei lavori.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti