Commenta

Rivarolo Mantovano, paese
tappezzato di volantini
per chiedere il referendum

Al centro della polemica la questione dell'uscita da Foedus, l'unione di Comuni la cui aggregazione non era condivisa dalla maggioranza rivarolese al punto da votarne appunto il distacco. Un po' come era avvenuto quasi in contemporanea a Bozzolo.
referendum-rivarolo_ev
Nella foto la locandina delle minoranze

RIVAROLO MANTOVANO – I cittadini di Rivarolo Mantovano non cedono e incalzano il loro sindaco per ottenere un referendum. Da martedì mattina sono cominciati ad apparire manifesti murali affissi anche nella frazione di Cividale. Una mossa allestita dai rappresentanti della minoranza (logo e firma sono presenti sui manifesti), ma che trova consolidamento evidentemente attraverso l’iniziativa di privati cittadini, che non mancano di avvicinare il sindaco Massimiliano Galli, inviandogli anche lettere contenenti le ragioni del malcontento.

Al centro della polemica la questione dell’uscita da Foedus, l’unione di Comuni la cui aggregazione non era condivisa dalla maggioranza rivarolese al punto da votarne appunto il distacco. Un po’ come era avvenuto quasi in contemporanea a Bozzolo. Solo che la popolazione di Rivarolo non sembra condividere tale scelta, ricordando che, nella campagna elettorale che ha portato all’elezione degli attuali vertici, tale argomento non era mai stato aaffrontato. Da qui la necessità di dare voce alla gente attraverso un referendum con cui esprimere l’orientamento al riguardo.

A dire il vero Massimiliano Galli non ha mai negato la possibilità ai cittadini di eesprimersi ma la facoltà verrebbe concessa attraverso una “arzigogolata” serie di norme da vagliare attraverso un altrettanto complicato regolamento, la cui composizione comunque non si sa quali limiti temporali possa avere. Durante l’ultimo Consiglio Comunale si era perso tempo in snervanti discussioni tra la presentazione, pregiudiziali, mozioni, in un’altalena di battibecchi ed attacchi che finiscono per stordire il pubblico, che ha cominciato a frequentare numerosissimo le assemblee consiliari e che adesso vorrebbe dire la sua con referendum sul problema di rimanere o andare via da Foedus con le conseguenze derivanti. Il capogruppo di minoranza Raffaele Milani è convinto che dietro  l’ atteggiamento del Sindaco vi sia già un percorso  tracciato con l’ausilio di personaggi influenti, che però nulla avrebbero a che fare con l’Amministrazione scelta ed eletta dai cittadini di Rivarolo.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti