Commenta

A Sabbioneta arriva la
nuova illuminazione a led:
risparmio energetico del 75%

Previste migliorie gestionali per raggiungere il livello tecnologico che permetterà l’attivazione dei servizi “smart”. I pali della luce, opportunamente predisposti, verranno utilizzati quale punto di trasmissione o erogatore di servizi intelligenti: videosorveglianza, ricarica dei veicoli elettrici, wi-fi, rilevamento acustico e atmosferico.
luci-led-sabbioneta_ev

SABBIONETA – A Sabbioneta arriva la nuova illuminazione a Led, che fa risparmiare il 75 per cento di energia rispetto ai vecchi lampioni. Nei giorni scorsi, infatti, sono cominciati i lavori di riqualificazione a cura di Tea Reteluce, la società del Gruppo Tea costituita per la gestione della pubblica illuminazione su scala provinciale. Il programma dei lavori si divide in due fasi: prima verranno eseguiti gli interventi nelle frazioni, poi nel centro storico.

Nelle frazioni verranno riqualificati 891 punti luce con tecnologia Led, caratterizzata da un’elevata efficienza luminosa. “Un piano di lavori significativo – spiega il sindaco Aldo Vincenzi – che porterà vantaggi ambientali ed energetici, grazie all’applicazione delle fonti illuminanti di ultima tecnologia: le nuove lampade Led, infatti, sostituiranno quelle ai vapori di mercurio, non più a norma di legge e, una volta ultimato il posizionamento, ci sarà una riduzione della potenza installata di ben 77 Kilowatt con un conseguente risparmio energetico del 75 per cento”. Tutte le sorgenti luminose interessate avranno la stessa temperatura di colore, ovvero una tonalità di luce che corrisponde al colore bianco neutro, utilizzato per l’illuminazione stradale.

Seguirà anche la messa a punto di migliorie gestionali per raggiungere il livello tecnologico che permetterà l’attivazione dei servizi cosiddetti “smart”. I pali della luce, opportunamente predisposti, verranno utilizzati quale punto di trasmissione o erogatore di servizi intelligenti: videosorveglianza, ricarica dei veicoli elettrici, wi-fi, rilevamento acustico e atmosferico. “Il progetto di riqualificazione non finisce qui e interesserà anche il centro storico – spiega Vincenzi – . Il secondo progetto sarà dedicato all’illuminazione artistica della Città patrimonio Unesco, verrà elaborato entro agosto e poi sottoposto alla Soprintendenza dei Beni Culturali per ottenere le necessarie autorizzazioni”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti