Commenta

Rebecca, che investitura:
Carla Fracci sul "Corriere"
indica la Bianchi come stella

Nell’intervista che la Fracci, peraltro legata dalla sua infanzia alla provincia di Cremona, ha concesso al “Corriere della Sera” di mercoledì 3 agosto, a firma Valeria Crippa, l’ultima domanda è specifica su quelle che sono le stelle del futuro della danza classica italiana.
bianchi-fracci-corriere_ev

CASALMAGGIORE – Non l’ha definita direttamente sua erede, perché il termine non compare direttamente nell’articolo, ma poco ci manca. E l’incoronazione per Rebecca Bianchi, prima ballerina dell’Opera di Roma dopo la scelta di Eleonora Abbagnato, giunge direttamente dalla più grande, o comunque riconosciuta come tale, per quanto concerne la danza classica in Italia: Carla Fracci.

Nell’intervista che la Fracci, peraltro legata dalla sua infanzia alla provincia di Cremona, ha concesso al “Corriere della Sera” di mercoledì 3 agosto, a firma Valeria Crippa, l’ultima domanda è specifica su quelle che sono le stelle del futuro della danza classica italiana, secondo la ex ballerina, festeggiata dal Corrierone per i suoi 80 anni. Carla Fracci non ha avuto esitazioni, indicando proprio Rebecca Bianchi, nata e cresciuta, nei suoi primi passi artistici, a Casalmaggiore, prima di spiccare il volo verso i grandi teatri nazionale e internazionali: assieme a Rebecca, Fracci ha indicato per onore di cronaca anche Nicoletta Manni della Scala di Milano. In ogni caso, per la ballerina casalese una investitura di sicuro prestigio.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti