Commenta

Viadana, la scuola sta per
partire. L'assessore Zucchini
fa il punto dei lavori svolti

"Questo per dimostrare la grande attenzione che l'Amministrazione ha verso il mondo della scuola e verso chi la viva quotidianamente. Vogliamo cercare di fare al meglio per garantire le condizioni migliori ai nostri bambini, cittadini di domani. Rispondiamo coi fatti agli attacchi allarmistici di alcuni della minoranza".
comune-viadana_ev

VIADANA – Con l’arrivo del prossimo mese di settembre ripartiranno anche le scuole. A tal proposito il comune di Viadana, nella figura dell’assessore all’Istruzione Ilaria Zucchini e dell’assessore all’Urbanistica Franco Rossi, fa il punto in merito ai lavori sui vari immobili svolti anche grazie all’Ufficio Tecnico Comunale.

“Stiamo portando avanti e terminando diversi interventi per poter partire al meglio col nuovo anno scolastico – viene precisato – . Nello specifico sono state effettuate le verifiche di vulnerabilità sismica nelle scuole di San Matteo e nella secondaria di Viadana, in particolare sugli edifici multipiano, mentre sono state effettuate le indagini sugli elementi strutturali e non strutturali con fondi MIUR completate in attesa dei risultati”. Si tratta in particolare della scuola secondaria inferiore Parazzi (con palestra), della scuola infanzia primaria secondaria G. Govi via Colombo San Matteo; della scuola infanzia Carrobbio, della scuola infanzia Bedoli e delle scuole infanzia delle frazioni di Cizzolo, Bellaguarda, Casaletto e Cogozzo. “Si procederà inoltre anche all’analisi della scuola primaria/secondaria Grossi di Via Vanoni prima dell’inizio dell’anno scolastico, mentre sono state riparate le infiltrazioni presso la Palestra Primaria Via Vanoni. Si sta procedendo alla riparazione della copertura della scuola infanzia Carrobbio con riparazione dell’intonaco interno. Questo intervento era necessario ormai da anni e con la variazione di bilancio di giugno abbiamo provveduto a reperire i fondi, aspettando poi la fine del Cred estivo per poter partire coi lavori. E’ un primo intervento che abbiamo voluto affrontare. Per l’intervento generale al plesso stiamo attendendo la conferma del finanziamento regionale così da incrementarlo a seguito della rinuncia al finanziamento del Comune di Suzzara”.

“Con fondi PON ottenuti dall’istituto comprensivo di Viadana – spiega poi Zucchini – sono state perfezionate le reti dati delle scuole infanzia Carrobbio e Bedoli, il completamento wifi scuola primaria/secondaria Grossi di Via Vanoni, l’acquisto 9 LIM installate nelle aule scuola primaria/ secondaria Grossi di Via Vanoni. L’ufficio comunale ha supportato la parte tecnica. Sono stati inoltre acquistati arredi scolastici in base alle necessità riferiteci dai vari plessi scolastici per 13.000 euro (più iva, ndr). Su iniziativa dell’assessore allo Sport Massimo Piccinini, si è deciso di acquistare i defibrillatori per le palestre. Per i verbali richiesti da ATS  stiamo raccogliendo i documenti come avviene periodicamente sui vari plessi. Per quanto riguarda il famoso bagno ulteriore nel plesso ex Pretura stiamo attendendo una risposta da Ats: noi crediamo che non sia necessario ma restiamo in attesa”.

“Infine – conclude Zucchini – per l’intervento generale al plesso di Carrobbio stiamo attendendo la conferma del finanziamento regionale così da incrementarlo a seguito della rinuncia al finanziamento di Suzzara. Questo per dimostrare la grande attenzione che l’Amministrazione Comunale ha verso il mondo della scuola e verso chi la viva quotidianamente. Vogliamo cercare di fare al meglio per garantire le condizioni migliori ai nostri bambini, cittadini di domani. Rispondiamo coi fatti agli attacchi allarmistici di alcuni della minoranza”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti