Commenta

Festa della Zucca
quest'anno più ricca
e innovativa che mai

E forse è proprio questa la parola d’ordine della prossima Festa della Zucca: innovazione. Da qui la volontà degli Amici di Casalmaggiore di promuovere Inventio, una sorta di Expo delle idee che comprende esposizione, condivisione e realizzazione di iniziative
zucca-ev

CASALMAGGIORE – “Usiamo la zucca”: in senso lato s’intende. Parafrasando gli organizzatori, gli Amici di Casalmaggiore, la quinta edizione della Festa della Zucca al via il 15 settembre avrà un obiettivo più ampio rispetto a quello, già impegnativo, di soddisfare i palati. “Vorremmo portare giovani e meno giovani in piazza, per incontri con imprenditori del territorio, laboratori, momenti di confronto che possano dar vita a nuove idee, innovazione”: spiega Achille Scaravonati. E forse è proprio questa la parola d’ordine della prossima Festa della Zucca: innovazione. Da qui la volontà degli Amici di Casalmaggiore di promuovere Inventio, una sorta di Expo delle idee che comprende esposizione, condivisione e realizzazione di iniziative per un futuro non così lontano. “Ci siamo dati un obiettivo ventennale – precisa Scaravonati – per non far restare le buone idee solo su carta. In generale, quest’anno proponiamo qualcosa di diverso da una sagra. La nostra è una zucca pensante che guarda decisamente al nuovo che avanza”. Senza dimenticare però la tradizione, che ha reso la festa un appuntamento imperdibile per i golosi del circondario.

Ecco dunque le conferme da programma. Il via il 15 settembre, alle ore 19, con inaugurazione ed apertura del ristotenda. Non mancheranno l’Imperatore della Zucca, chef Arneo Nizzoli, e il Re del Blisgon, chef Silvio Ceresini. Attesa la principessa, che scenderà dal trenino per tagliare l’ideale nastro della manifestazione. In serata, esibizione della scuola di danza Vitien per allietare il pasto dei tanti commensali attesi sul listone. Venerdì 16 l’apertura del ristotenda è prevista per le ore 19, mentre alle 21,30 inizierà la terza edizione di ‘Cani in passerella’, a cura di Asd PlayDog Mileo e in collaborazione con gli ospiti della CasaGiardino. Da venerdì a domenica, in vicolo Chiozzi, verrà allestito il mercatino del bijou, mentre più in generale, dall’8 settembre al 2 ottobre sarà attivo il trenino turistico: il biglietto della lotteria legata alla Festa della Zucca, vale per una corsa in carrozza. Sabato 17, dalle 8 alle 20, a Casalmaggiore si insedierà il mercato contadino di Coldiretti, mentre dalle 10 alle 20 si terrà la nuova iniziativa ‘Inventio: Expo delle idee’. Alle 15,30 ‘Piccoli pasticceri crescono’, scuola di cake design per bambini dai 6 ai 12 anni guidata dagli animatori de ‘La buona Forchetta’ di Fidenza (prenotazioni al 3203787406). Alle ore 19 l’apertura del ristotenda mentre alle 21,30 prenderà il via il piano bar con Raffaele e Saba. Sia sabato che domenica i cuochi saranno all’opera anche a pranzo, dalle ore 12. Gran finale il 18 settembre. Si comincia al mattino con mercato contadino di Coldiretti e mercato di Alta Qualità, proseguimento di ‘Inventio’ (dalle ore 10) e di ‘Piccoli pasticceri crescono’ (dalle ore 15,30). Dalle 15 alle 19,30 apertura straordinaria della Torre Littoria. Alle 15 e alle 17 visite guidate alla mostra ‘Giuseppe Raineri e gli artisti del Grande Fiume’. Alle 19 riapertura del ristotenda. Alle ore 18,30, in piazza Garibaldi, la presentazione ufficiale della Pomì Casalmaggiore versione 2016/2017, team campione d’Europa che di lì ad un mese si giocherà il titolo mondiale a Manila, nelle Filippine. Un momento animato anche dall’esibizione della Dance Academy Aerobic School.

Questo il menù delle giornate di festa: ma quello dei piatti? Eccolo servito. Antipasti: il classico casalasco oppure la zucca fritta. Primi: blisgon al burro o al pomodoro, blisgon ad ier (che tanto sono piaciuti nella passata edizione) e risotto alla zucca. Secondi: tacchinella in agrodolce, guancialino con zucca, patate e funghi chiodini, arrosto ripieno con zucca. Dolci: panna cotta alla zucca (ricetta di chef Nizzoli), dolce Credo (antica tradizione casalasca), dolce zucca e torta sbrisolona. E nei ristoranti di Casalmaggiore che hanno aderito alla festa sarà possibili gustare menù speciali a base di zucca. Per soddisfare gli appetiti dei tanti che raggiungeranno piazza Garibaldi, come ogni anno gli Amici di Casalmaggiore hanno coinvolto (e continuano a coinvolgere) volontari: “Il primo ringraziamento va infatti a loro – sottolineano gli organizzatori –, ai collaboratori che renderanno possibile ogni iniziativa collegata alla Festa e agli sponsor che continuano a credere nella manifestazione”.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti