Commenta

Scuole tra lifting lievi
e "rivoluzioni" più nette:
la giunta illustra i lavori svolti

Decisamente imponente l’intervento su Vicomoscano: qui i lavori sono iniziati nella parte posteriore, che si affaccia al centro sportivo della frazione, dove sono stati realizzati vialetti, una nuova passerella a uno scivolo per disabili, migliorando così l’accesso, che per questo anno scolastico sarà garantito proprio su quel lato.
scuole-vicomoscano_ev

CASALMAGGIORE – Un tour mattutino o, se preferite, una conferenza stampa itinerante per tre scuole del territorio comunale di Casalmaggiore. A fare da Ciceroni, venerdì mattina, il sindaco Filippo Bongiovanni, gli assessori Vanni Leoni per i Lavori Pubblici e Sara Valentini per l’Istruzione e l’ingegner Enrico Rossi dell’ufficio tecnico del comune. Il tema? Sposando edilizia e scuola, sono state illustrate le principali novità in termine di sistemazione e riqualificazione dei plessi della scuola media Diotti, per Casalmaggiore, della scuola elementare di Vicomoscano e della scuola materna di Roncadello.

In alcuni casi, come a Roncadello, solo una piccola modifica, giudicata però importante, perché da anni il problema non veniva risolto: ora l’ingresso è stato rifatto come nuovo, realizzato in cemento senza più tratti sconnessi o buche. Giusto in tempo per la ripresa dell’anno scolastico ormai pronto a ripartire. Concretamente non “rivoluzionario” ma significativo pure l’intervento alla scuola Diotti: qui il comune ha sfruttato circa 3mila euro provenienti dal bando Scuole Sicure del Governo, per promuovere un sondaggio dei solai, essendo proprio il plesso delle medie quello dall’età media più alta. “La ditta Omega di Savona – ha spiegato Bongiovanni – ha realizzato una perizia sui travetti per cercare eventuali problemi di tenuta e garantire un consolidamento della struttura. Non è emerso nulla di grave, e così sono stati soltanto monitorati e sistemati alcuni punti con l’intonaco da rifare, anche perché vecchio di 60 anni”. La Diotti si è dimostrata struttura solida, insomma, e anche Giuseppe Sartori dell’omonima impresa edile che ha eseguito i lavori ha convenuto sul fatto che l’operazione è stata essenzialmente di lifting in alcuni punti.

Decisamente più imponente, anche a vista, l’intervento su Vicomoscano: qui i lavori sono iniziati nella parte posteriore, che si affaccia al centro sportivo della frazione, dove sono stati realizzati vialetti, una nuova passerella e uno scivolo per disabili, migliorando così l’accesso, che per questo anno scolastico sarà garantito proprio su quel lato. Sistemate le coperture con la rimozione dell’amianto, sono anche state realizzate, su consiglio dell’ingegner Gerevini, le legature alle pareti con fibre di carbonio a sostenere la corea di cemento, dando solidità e garantendo, è stato spiegato, una sicurezza addirittura superiore a quanto richiesto da una zona sismica di livello 3. Ora i lavori dell’impresa Cogni Spa di Piacenza si sono spostati nella parte anteriore, dove verrà realizzato di fatto un nuovo edificio che ospiterà le aule, consentendo di dare respiro e più spazio nel vecchio plesso, con la creazione di nuovi laboratori: da lunedì arriverà il solaio del piano terra, da ottobre la struttura inizierà a intravedersi, per essere inaugurata alla fine dell’anno scolastico 2016-2017.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti