Commenta

Via delle Salde, partono
i lavori per il
rifacimento della strada

Suor Maria Buongiorno, direttrice della Casa Giardino, aveva lanciato l'appello tempo fa. Appello che avevamo raccolto. La giunta ha deciso che è tempo di intervenire. 63 mila euro la spesa
00salde_ev

immagine-6

 

 

CASALMAGGIORE – Avevamo raccolto la lamentela di suor Maria Buongiorno qualche tempo fa. Un accorato appello perché quella strada, che porta alla Casa Giardino, comunità per portatori d’handicap mediogravi e case di sollievo per famiglie con problematiche a carico fosse sistemata. Una strada, via delle Salde, dal fondo pressoché andato, soprattutto nel primo tratto, quello che arriva sino all’azienda chimica. L’appello non è caduto nel vuoto. E non è stata la Provvidenza divina, ma l’intervento deciso dall’amministrazione cittadina. Nel mese di agosto, il sopralluogo dell’ufficio tecnico aveva portato in evidenza – nel tratto peggiore – un ammaloramento che meritava attenzione: “Sono presenti – si evince dalla relazione tecnica – fessurazioni a ragnatela (alligator cracking) dove lo stato deformativo di trazione indotto dalle sollecitazioni del traffico raggiunge livelli notevoli. Le fesure ben definite e frastagliate ai bordi preentano frammenti asportati dal traffico. Questo ammaloramento è associato all’evidente ormaiamento (rutting) con forti depressioni lungo la traiettoria percorsa dalle ruote dei veicoli. Si evidenzia inoltre la presenza di enormi buche (potholes) dai bordi spigolosi”. In poche parole un disastro, causato, come si evince sempre dalla relazione tecnica, dal traffico pesante. L’amministrazione ha dunque deciso di intervenire con una stabilizzazione a calce della fondazione stradale per uno spessore di 40 cm, la realizzazione dello strato di collegamento (binder) in conglomerato bituminoso per uno spessore di 8 cm e la realizzazione di un tappeto di usura per lo spessore di 3 cm. Spesa prevista 63 mila euro. “Per quanto riguarda – si legge nella delibera di giunta 174 – gli aspetti economico-finanziari, sarà demandata a successivi atti l’individuazione delle coperture finanziarie necessarie alla realizzazione del progetto nonché alla programmazione dei relativi impegni di spesa”. Nella disponibilità immediata ci sono 13 mila euro. Quanto basta per partire. Poi non sarà la Provvidenza divina invocata spesso da suor Maria, ma un’attenta analisi della disponibilità di risorse di bilancio a provvedere al resto.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti