Commenta

Festa della Zucca,
bambini a lezione
di Coding

Una delle attività principali previste nel programma della manifestazione saranno le lezioni di coding per i bambini organizzate da fabbricadigitale
computerschienaocchi_emergeilfuturo

CASALMAGGIORE – Nella prima edizione di Inventio, la festa della zucca “pensante” che si terrà in piazzale Turati il 17 e 18 settembre, sono state organizzate diverse attività e laboratori che hanno lo scopo di coinvolgere tutti i cittadini per “esporre, condividere e realizzare le proprie idee”, per pensare al futuro del territorio e non solo, all’innovazione nei suoi diversi aspetti e ambiti.

Una delle attività principali previste nel programma della manifestazione saranno le lezioni di coding per i bambini organizzate da fabbricadigitale, in collaborazione con la scuola elementare Marconi e media Diotti; un ringraziamento va alla preside Cinzia Dall’Asta, che ha aderito all’iniziativa. Le lezioni, che si terranno negli ambienti della ex-tipografia sempre in piazzale Turati durante la manifestazione, saranno guidate da Luigi Cirelli e Pietro Dioni. Il coding è un’attività che consente di insegnare gli elementi base per la programmazione informatica: realizzazione di piccoli programmi, applicazioni per computer e smartphone. Oltre a ciò, consente di approfondire un lato dell’informatica, detto anche pensiero computazionale, il quale aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente. Ciò è possibile grazie proprio all’introduzione nelle scuole dei concetti di base dell’informatica attraverso la programmazione, appunto il coding, usando strumenti di facile utilizzo e che non richiedono un’abilità avanzata nell’uso del computer.

Oltre alle lezioni di coding, fabbricadigitale sarà presente all’interno di Inventio anche in veste di curatrice del salotto “Occupiamoci di futuro” domenica a partire dalle ore 17, momento nel quale si terranno una serie di incontri che ruoteranno attorno ai temi della valorizzazione e della progettazione del futuro del territorio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti