Commenta

San Martino non dimentica
il Burundi e il sogno di Angelo
Biagi: nuova raccolta fondi

Il gruppo dei "carbonari" - così continua a chiamarsi il nucleo di amici con cui Angelo si riuniva in preparazione di feste filantropiche - garantisce la continuazione di iniziative di questo tipo anche grazie al sostegno del parroco don Marco Sala, pure lui sempre partecipe a tali incontri di solidarietà.
burundi-angelo-biagi_ev

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Difficile immaginare che località così distanti siano legate da un filo la cui trama resiste nel tempo. E che si perpetua nel ricordo di una persona ben voluta in paese, purtroppo scomparsa prematuramente. Angelo Biagi aveva convinto i sanmartinesi a raccogliere fondi a favore dei poveri del Burundi, specialmente i bambini, organizzando feste e ritrovi. Una tradizione che continua anche se lui adesso non c’è più e che proprio per questo assume un significato ancor più importante e commovente.

Domenica a mezzogiorno ad esempio circa trecento persone si sono sedute a tavola presso l’area Feste di San Martino dall’Argine per garantire con il loro contributo una nuova consistente offerta alla comunità africana. Quella di fare del bene ai bambini di quell’area sconvolta da miseria e povertà rappresentava l’obiettivo umanitario principale di Angelo Biagi, anche attraverso le conviviali come quella di domenica scorsa. Continuare con questo tipo di iniziative rappresenta dunque un modo per rinnovare il ricordo nei confronti di questo generoso esercente, la cui bontà e disponibilità rimarrà per sempre nel cuore di tutti.

Il gruppo dei “carbonari” – così continua a chiamarsi il nucleo di amici con cui Angelo si riuniva in preparazione di feste filantropiche – garantisce la continuazione di iniziative di questo tipo anche grazie al sostegno del parroco don Marco Sala, pure lui sempre partecipe a tali incontri di solidarietà. E gli amici di Angelo ora sono pronti ad una nuova spedizione benefica in Burundi grazie al ricavato di domenica scorsa.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti