Commenta

Incidente mortale in Friuli,
camionista di Viadana coinvolto
Sarebbe fuori pericolo

Per Luca Milani non c’è stato nulla da fare; il viadanese, invece, è ricoverato in terapia intensiva, e secondo quanto riportato sempre da “Il Gazzettino”, sarebbe fuori pericolo. Inizialmente il camionista (che guidava un mezzo pesante della ditta Rizzi Group) è rimasto bloccato nell’abitacolo perché incastrato nelle lamiere.
incidente-pordenone_ev
Nella foto la scena dell'incidente (foto Il Gazzettino)

FIUME VENETO – Un incidente mortale ha visto coinvolto un camionista di Viadana, il 63enne F. Z. mentre percorreva il raccordo della Cimpello-Sequals, a pochi chilometri da Pordenone in direzione Spilimbergo. Il gravissimo sinistro ha coinvolto il camion guidato dal viadanese oltre a due auto e proprio su uno dei due mezzi più piccoli viaggiava Luca Milani, di Pordenone, 51 anni, morto sul colpo dopo il frontale. L’incidente è avvenuto nella mattinata di venerdì (poco dopo le ore 11) e, per rendere l’idea della gravità dell’impatto, basti pensare che la viabilità, sostenuta su quel tratto, è stata interrotta fino alle 14.30, come riporta “Il Gazzettino” ed è stata poi riaperta solo alle 17 su entrambe le corsie di marcia.

Come detto per Luca Milani non c’è stato nulla da fare; il viadanese, invece, è ricoverato in terapia intensiva, e secondo quanto riportato sempre da “Il Gazzettino” sarebbe fuori pericolo. Inizialmente il camionista (che guidava un mezzo pesante della ditta Rizzi Group di Cogozzo, frazione di Viadana) è rimasto bloccato nell’abitacolo perché incastrato nelle lamiere, poi (restando sempre cosciente durante l’intervento) è stato liberato e portato dai Vigili del Fuoco, dopo un’ora e mezza, presso l’ospedale di Udine con l’elicottero. Sul posto, oltre ai soccorsi, anche i Vigili del Fuoco di Pordenone, intervenuti con l’autogru, anche per rimuovere il mezzo pesante dalla carreggiata stradale.

redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti