Commenta

Ambulanza AVIS Casalasca,
viaggio ad Amatrice
per la solidarietà

I soldi sono stati consegnati al vicepresidente dell'AVIS di Amatrice. Nella permanenza nella città marchigiana i volontari hanno avuto modo di incontrare altri volontari che prestano la loro opera meritoria in quella terra
14741189_10210672448278427_1391932229_n

14696776_10210672448678437_1837433081_n 14741844_10210672448398430_295719305_nCASALMAGGIORE – Sono partiti in quattro, questa mattina presto, direzione Amatrice. Quattro volontari dell’ambuanza AVIS Casalasca (Danilo Cortelazzi, Giuseppe Lamera, Ferdinando Condina, Giovanni Borsi) per consegnare una somma di denaro stanziata dall’associazione stessa a favore di quelle zone così duramente colpite dal sisma. I volontari hanno toccato con mano il disagio di un’area in cui fortissimo e il senso di distruzione e la brutta stagione avanza, ma anche la forza di quelle genti impegnate nel difficile cammino di ricostruzione. I soldi sono stati consegnati al vicepresidente dell’AVIS di Amatrice. Nella permanenza nella città marchigiana i volontari hanno avuto modo di incontrare altri volontari che prestano la loro opera meritoria in quella terra. Un gesto di solidarietà e fratellanza insomma, partito dal casalasco ed arrivato nella città divenuta simbolo del terremoto. Figlia di un mondo, quello del volontariato casalasco, che continua a stupire per gesti a favore delle popolazioni terremotate.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti