Commenta

Non si ferma l'ondata di furti:
via oro e contanti da due case
di Viadana e Pomponesco

L’ipotesi più concreta è che i ladri cerchino oggetti preziosi ma piccoli e facili da trasportare per poterli poi rivendere e passare all’incasso. Indagano i carabinieri di Viadana. Ma il fenomeno è sempre più preoccupante.
carabinieri-ev

VIADANA/POMPONESCO – Dopo un periodo di relativa calma, subito dopo l’estate, sembra non subire arresti l’ondata di furti sul suolo mantovano del comprensorio Oglio Po. I militari della stazione di Viadana e di quella di Pomponesco, che ovviamente fanno riferimento a un unico comando, stanno indagando su due furti con identiche modalità. Dopo i colpi messi a segno a Viadana, Salina e Dosolo nei giorni scorsi, quando vennero trafugati gioielli e ori, oltre ad un’automobile sparita attorno alle 3 di notte, ecco che anche la scorsa notte ignori hanno colpito in due abitazioni, entrando sempre dalla finestra, che presentava infatti segni di effrazione.

A Viadana sono spariti monili in oro, a Pomponesco invece oltre ad altro oro anche denaro contante. In entrambi i casi il danno patito è in corso di quantificazione da parte dei carabinieri. L’ipotesi più concreta è che i ladri cerchino oggetti preziosi ma piccoli e facili da trasportare per poterli poi rivendere e passare all’incasso. Indagano i carabinieri di Viadana.

redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti