Commenta

Il Mondo piccolo di Giovanni
Guareschi e il percorso zen:
connubio in biblioteca

L’appuntamento è per sabato 12 novembre alle ore 17 presso la biblioteca Mortara di Casalmaggiore a ingresso libero. Introduce Giuseppe Romanetti, direttore artistico del Teatro Comunale casalese. Il Maestro Fausto Taiten Guareschi è abate di Fudenji.
Nella foto il Maestro Fausto Guareschi

CASALMAGGIORE – Solo omonimo del padre di quel Mondo piccolo, universale e senza tempo, fatto di contrasti e persone vere, gente del Po e inossidabili legami con la propria terra, il maestro zen Fausto Guareschi scoprì tardi lo scrittore Giovannino. Per caso, una ventina di anni fa, perso nella nebbia padana, in compagnia di una cantante lirica, la quale poi gli spedì una copia di Mondo piccolo: «Iniziai a leggerlo e mi persi in quelle pagine esattamente come in quella nebbia. E continuo a perdermi nel rileggerle, come se non ne potessi uscire. Con Don Camillo e Peppone aveva rappresentato le due metà della sua anima. Anch’io sono sensibile alle due metà della mia anima: al principio della religione c’è lo spirito laico; la distinzione e l’indistinto fanno l’identità».

Questo Mondo piccolo sarà svelato attraverso il percorso buddista del Maestro. L’idea che vuole comunicarci è quella di un «armonioso gregge di nuvole celesti». L’appuntamento è per sabato 12 novembre alle ore 17 presso la biblioteca Mortara di Casalmaggiore a ingresso libero. Introduce Giuseppe Romanetti, direttore artistico del Teatro Comunale casalese. Il Maestro Fausto Taiten Guareschi è abate di Fudenji.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti