Cronaca
Commenta

Rivarolo del Re in lutto per la maestra Giancarla Goffredi: fu pioniera e amante del paese

Capogruppo e referente per le insegnanti di Rivarolo del Re, era anche stata componente dell’Opera pia Asilo infantile rivarolese ed aveva avuto parte attiva nell’edificazione delle nuove scuole negli anni ottanta. Era anche molto vicina ai suoi alunni.

RIVAROLO DEL RE – Profondo cordoglio a Rivarolo del Re per la morte della maestra Giancarla Goffredi (di 88 anni) dopo breve malattia. Amata e benvoluta, ha dedicato per 40 anni, fino al 1988, la sua vita per la scuola, come insegnante elementare, facendo apprendere, sotto la sua guida, generazioni di bambini.

Giovanissima, aveva iniziato con passione e dedizione la sua attività presso le scuole elementari speciali dell’istituto di Sospiro, poi si era trasferita, prima alle elementari di Brugnolo, quindi a Rivarolo del Re. Capogruppo e referente per le insegnanti di Rivarolo del Re, era anche stata componente dell’Opera pia Asilo infantile rivarolese ed aveva avuto parte attiva nell’edificazione delle nuove scuole negli anni ottanta. Era anche molto vicina ai suoi alunni, che ancora la ricordano, e alle loro famiglie per le quali spesso era una confidente.

Non sposata, era una donna forte, pioniera, in un certo senso. Fu la prima donna a Rivarolo del Re a conseguire la patente di guida dell’auto e ad avere  l’automobile. Sostenitrice del suo paese, era una profonda conoscitrice della storia di Rivarolo e partecipava, con senso civico, a tutte le iniziative sia del Comune che della parrocchia. Ed amava viaggiare. Negli anni sessanta si era recata ad effettuare un viaggio nei Paesi Nordici per ammirare l’Aurora Boreale. Inoltre aveva visitato molti altri paesi esteri per apprezzarne le diverse culture e parecchie località italiane. Il funerale si svolge oggi, venerdì 18 novembre a Rivarolo del Re alle ore 14.30. Per volontà della maestra Giancarla sono gradite offerte per la chiesta di San Zeno a Rivarolo del Re e per l’Associazione Donatori del Tempo Libero Onlus di Cremona.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti