Commenta

E' autunno e ritorna
l'equocena: piatti come bijou
per rinsaldare la tradizione

"L’invito che viene rivolto a tutti - spiegano gli organizzatori - è di partecipare numerosi così da comprendere dalle critiche che riceveremo se saremo stati in grado di trasmettere i valori in cui crediamo attraverso un veicolo come il bijou, entrato ormai a far parte del nostro retaggio culturale".

CASALMAGGIORE – L’autunno è arrivato e come ogni anno i volontari della cooperativa del commercio equo e solidale “Nonsolonoi” si sono dati da fare per permettere a tutti i sostenitori di inaugurare insieme questo periodo dell’anno con la consueta “EquoCena”, organizzata per sabato 26 novembre alle 20 presso l’oratorio di San Leonardo di Casalmaggiore.

Il tema di quest’anno tocca molto da vicino la realtà casalasca; ogni piatto, infatti, è stato pensato per collegarsi direttamente ad una delle cose che celebra più di altre la ricchezza del nostro territorio: il bijou. L’impegno maggiore per i volontari della cooperativa è stato quello di realizzare ricette che fossero il risultato di un equilibrio perfetto tra ingredienti equo solidali o a km0 e influenze socio-culturali della nostra terra.

“L’invito che viene rivolto a tutti – spiegano gli organizzatori – è di partecipare numerosi così da comprendere dalle critiche che riceveremo se saremo stati in grado di trasmettere i valori in cui crediamo attraverso un veicolo come il bijou, entrato ormai a far parte del nostro retaggio culturale”. Nel corso della serata si terrà l’intervento del presidente dell’associazione Amici del Museo del Bijou Paolo Zani, che parlerà di cosa rappresenta il bijou per Casalmaggiore e delle varie iniziative proposte.

Di seguito ecco il menù:

menu-equocena

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti