Politica
Commenta

Cavatorta risponde a Federici e Saccani: "Le loro critiche? Un intervento da bar"

"Faccio notare che con i rifiuti i viadanesi arriveranno a risparmiare in bolletta quasi 3 milioni di euro su 9 anni con tanti servizi in più. Viene spontaneo chiedersi perché i due consiglieri pd non abbiano intrapreso tale strada prima".

VIADANA – Una risposta piccata quella del sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta ai consiglieri Federici e Saccani che avevano criticato l’amministrazione tacciandola di arroganza e di aver alzato le tasse sui cittadini viadanesi. “Intervento da bar” quello dei membri dell’opposizione. “Dopo l’intervento dei due consiglieri pd rimando commento su aliquote e tributi e aggiungo che abbiamo dovuto approntare tagli di più di 250.000 € sulle spese correnti nel bilancio di previsione 2017 nonostante dobbiamo garantire servizi fondamentali ai cittadini e siamo come tanti comuni abbandonati dallo stato che non ci trasferisce che briciole rispetto alle tante tasse pagate dai viadanesi a Roma. Faccio poi notare che con la gara rifiuti che stiamo portando a termine i viadanesi arriveranno a risparmiare in bolletta quasi 3 milioni di euro su 9 anni con tanti servizi in più. Viene spontaneo chiedersi perché le passate amministrazioni di cui facevano parte i due consiglieri pd non abbiano intrapreso tale strada prima. Insomma un intervento da bar. Viene riconfermata la tasi: a 0 su tutti i fabbricati (1 per mille su abitazioni di lusso, che sono residuali, infatti danno un gettito di 12.000 € circa) esente per abitazione principale. In pratica a Viadana la tasi non si applica. Imu: riconfermate, nessun aumento, non si applica su abitazione principale, riconfermata agevolazione giovani imprenditori per inizio nuove attività (aliquota 7,6 invece che 10,3 fabbricato sfitto e esenzione tari entrambe per i primi tre anni) introduciamo quest’anno la riduzione di aliquota al 7,6 per mille (prima era a 10,1) per abitazione concessa in uso gratuito ai parenti in linea retta entro il primo grado per chi ha i requisiti previsti dalla legge di stabilità 2016 (contratto registrato, residenza ecc). Va detto che fino a 2016 l’abitazione concessa in uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado era assimilata all’abitazione principale quindi esente, poi con la finanziaria questa assimilazione è stata eliminata e introdotta una riduzione del 50% del l’aliquota deliberata dal comune (a Viadana il 10,1). La portiamo al 7,6 quindi in sostanza si passa dal pagamento del 5,05 al 3,8 per mille. Inoltre introduciamo una riduzione del 50 % della tari (tassa rifiuti) per le attività commerciali bar e tabaccherie che decidono di non installare o disinstallare slot e video lottery (va presentata richiesta). Questo nel solco della campagna che stiamo portando avanti contro l’abuso del gioco d’azzardo. L’addizionale irpef sarà invariata come la cosap (con riduzione 90% aliquota per occupazione sottosuolo oltre i 300 mt lineari introdotta in marzo)”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti