Commenta

Lutto per l'ingegner Donzelli:
tante opere e collaudò vecchio
Comunale per Joe Cocker

Il funerale si terrà a San Francesco a Casalmaggiore alle ore 15 di lunedì: la salma partirà dall'abitazione di via Matteotti e, dopo le esequie a cura delle onoranze funebri Roffia, sarà tumulata al cimitero casalese. Il Rosario verrà invece recitato nell'abitazione di via Matteotti domenica alle ore 20.

CASALMAGGIORE –  Era l’ultimo dei fondatori del Rotary ancora in vita. Purtroppo anche la forte fibra di Giulio Donzelli ha ceduto a 94 anni, portandolo alla morte nella sua casa di via Matteotti a Casalmaggiore. Conosciutissimo per la sua forte cultura e intelligenza Donzelli comunque era apprezzato dalla collettività  soprattutto per la sua semplicità e cordialità. Assolutamente facile ottenere un contatto con lui e imbastire simpatiche conversazioni nel suo studio dove accoglieva le persone senza alcuna formalità, tra montagne di libri e giornali. Per tanti anni componente della Commissione Edilizia del comune di Casalmaggiore si era distinto per l’estrema professionalità e competenza nell’allestire le migliaia di pratiche a lui sottoposte.

Purtroppo l’ingegner Giulio Donzelli si è spento causa l’insorgere di problemi di salute aggravati dall’età raggiunta. L’ex presidente del Rotary Casalmaggiore Viadana Sabbioneta Massimo Mori quest’anno non se l’era sentita di andarlo a trovare, come invece aveva fatto il Natale precedente per recapitargli il tradizionale panettone donato dal Rotary. In quell’occasione Mori era stato ricevuto con la conosciuta cordialità sentendosi ricordare ancora i momenti passati della vita associativa del Club con i viaggi anche fuori dall’Italia per contattare gli ospiti prestigiosi che poi intervenivano alle conviviali.

Padre della professoressa Adelaide, molto nota per il suo impegno nella scuola (in particolare al Polo Scolastico Romani), del veterinario Antonio, di Antonella e di Giovanni, il maggiore dei quattro, Donzelli lascia oltre ai figli la moglie Rosella. E’ stato, come detto, molto attivo per la propria città, tanto che in generale la sua famiglia ha messo la firma, con progetti o lavori di manutenzione e collaudo, molte delle opere e degli edifici che troviamo oggi a Casalmaggiore.

giulio-donzelli

Basti pensare, ad esempio, che quando nel 1979 al vecchio Comunale di via Corsica si tenne il concerto di Woodstock, con Joe Cocker che portò migliaia di persone sul prato del campo dove fino al 1994 giocò la Casalese, Donzelli su impegnato nei lavori di collaudo, perché le stesse tribune sarebbero state notevolmente sollecitate dalla foltissima presenza di pubblico. Intervistato nel libro “La chiamavano polisportiva: 100 anni di Uc Casalese”, Giulio Donzelli raccontò così quell’episodio: “Il sindaco Carlo Rotelli mi chiese di verificare le condizioni statiche della struttura: realizzai un dossier di 30 pagine, dopo avere fatto prove con plessimetri e con sacchetti di cemento. Centinaia di calcoli, per appurare che lo stadio, benché vecchiotto, era ancora in buone condizioni, ma necessitava di una manutenzione ad hoc: in particolare avevo raccomandato di sigillare alcune crepe, e di impermeabilizzare il tetto, per evitare che le fessure crepassero a loro volta”.

Donzelli in quella occasione spiegò che “quei piccoli segni del tempo furono sicuramente favoriti da un famoso bombardamento alleato durante la Seconda Guerra Mondiale, il 12 luglio 1944”. Un particolare che convinse poi le successive amministrazioni a costruire uno stadio nuovo. Del resto, il vecchio Comunale di via Corsica era affare di famiglia per i Donzelli: Giovanni Donzelli, il padre di Giulio, lo aveva infatti costruito nel 1933. “ Pensi che quando l’hanno sostituito, abbattendo le tribune – ricordò sempre in quella intervista Donzelli – non me lo disse nessuno, per paura che ci rimanessi troppo male: l’architetto Zani, che costruì poi il parco, mi disse, quasi per consolarmi, che avevano mantenuto la recinzione originale, con i 2-3 cancelli in fregio alla pista ciclabile”. Ammalato da tempo, l’ingegner Giulio Donzelli fece anche parte per anni della Commissione Edilizia in comune a Casalmaggiore, oltre che socio del Rotary.

Il funerale si terrà a San Francesco a Casalmaggiore alle ore 15 di lunedì: la salma partirà dall’abitazione di via Matteotti e, dopo le esequie a cura delle onoranze funebri Roffia, sarà tumulata al cimitero casalese.  Il Rosario verrà invece recitato nell’abitazione di via Matteotti domenica alle ore 20. A ricordare Giulio Donzelli sono la moglie Rosella, i figli Giovanni con Lucia, Maria Adelaide con Pier Franco, Antonella, Antonio con Gabriella, i nipoti Bianca, Alberto, Federico, Paolo, Daniel, Stefano, Alessandro, i cognati Massimo e Graziana e parenti tutti. La famiglia ringrazia la dottoressa Miriam Soldani e la badante Elena Lungu per le cure prestate.

Giovanni Gardani-Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti