Sport
Commenta

La Pomì riparte bene nel ritorno: 3-0 al Club Italia, la vetta è di nuovo rosa

La Pomì supera le azzurrine di Lucchi, sconfitte per la prima volta dalle rosa 3-0. La differenza per Casalmaggiore arriva sempre dalla metà di ogni set in avanti e così le casalesi superano Conegliano e tornano prime in classifica. Prossima sfida a Monza domenica alle 17, per provare ad allungare.

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – CLUB ITALIA CRAI: 3-0 (25-18 / 25-22 / 25-16)

Vbc Pomì: Lloyd 1, Sirressi (L), Gibbemeyer 5, Bosetti 10, Guerra 3, Fabris 26, Stevanovic 6, Tirozzi 4. Non entrate: Bacchi, Zuleta, Peric, Turlea, Gibertini (L), Susic. All.: Caprara-Bolzoni

Club Italia Crai: Enweonwu 1, Morello, Ferrara, Orro 2, Piani 2, De Bortoli (L), Mancini 7, Arciprete 5, Melli, Botezat 5, Egonu 19. Non entrate: Lubian, Cortella, Bulovic. All.: Lucchi-Fanni

CREMONA – Si ricomincia la Samsung Gear Volley Cup Serie A1 Femminile e per la Pomì è una bella vittoria davanti a 2655 spettatori. Nel primo set le azzurrine (in maglia bianca però in questa occasione) partono schiacciando il piede sull’acceleratore ma la Pomì spinge per non farle scappare così un attacco di Fabris, sporcato da un tocco a muro di Botezat, porta Casalmaggiore 5-6. Egonu però non sta a guardare e con una diagonale, toccata a muro da Stevanovic, porta il Club Italia sul 9-6, vantaggio però vanificato da un errore in battuta di Mancini e da una bella diagonale di Fabris: siamo 8-9. Strepitoso il fendente di Anastasia Guerra, dopo un bello scambio, che mantiene Casalmaggiore ad una lunghezza. Sempre Guerra poi pareggia i conti e Stevanovic porta per la prima volta in vantaggio le padrone di casa. Bellissimo il salvataggio di De Bortoli sul tocco di Guerra, ma nella ribattuta Fabris con un bel lungo linea sigla il 13-11 e coach Lucchi chiede il primo time out della gara.  Qualche errore di troppo costringe coach Caprara a chiamare time out sul 14-13 per il Club Italia Crai. Il successivo errore in battuta di Guerra da il la alla sostituzione con capitan Tirozzi, autentica tifosa in campo che in panchina inneggiava i cori dei tifosi, e Bosetti prima riporta tutto in parità 15-15 e poi lancia il sorpasso 16-15. E’ Stevanovic a siglare i successivi due punti con due ace consecutivi (i primi della gara): 18-15 e coach Lucchi è costretto al time out. Ma la situazione non cambia, si ricomincia e sono ancora due ace di Stevanovic, il terzo e il quarto consecutivo: 20-15. Il Club Italia prova a non farsi staccare con un bell’attacco di Piani che viene stoppato dal muro di Gibbemeyer, il primo della gara. Coach prova a cambiare le cose inserendo Enweonwu e Morello e successivamente Melli ma Casalmaggiore ne ha davvero di più e chiude la prima frazione 25-18. Top scorer primo set: Fabris 7, Egonu 7.

Nella seconda frazione si vede il primo ace della formazione ospite siglato da Vittoria Piani, vanificato però dall’errore in battuta successivo: 4-4. E’ un susseguirsi di capovolgimenti di fronte e un bel tocco di prima intenzione di Orro porta il Club Italia in vantaggio 7-6. Ancora in vantaggio di una lunghezza il Club Italia, viene raggiunto grazie ad un bel primo tempo di Gibbemeyer ma Egonu subito dopo ristabilisce le distanze. Ci pensa però Fabris a ristabilire la parità: 10-10. Bosetti, con un colpo da beacher, si riprende la parità 14-14, ma un attacco di Arciprete, sporcato a muro da Gibbemeyer riporta le azzurrine avanti. E’ sempre Bosetti a ristabilire il pareggio e una bella diagonale di Fabris mandano Carli Lloyd alla battuta sul 16-15. Bel salvataggio di Orro su Gibbemeyer che però non può far nulla sul successivo attacco di Bosetti: 20-15 e time out Club Italia. La squadra di Federazione ci prova a non mollare ma un bel fendente di Bosetti porta la Pomì 23-19. Egonu con un attacco prima e con un ace poi accorcia le distanze fino al 23-21 ma Fabris con una pipe devastante porta la Pomì sul 24-21. Bel salvataggio in tuffo di Enweonwu su Bosetti nello scambio del possibile 24-23 finito poi in contesa dopo la chiamata del video check: si ricomoncia dal 24-22 Pomì con Mancini in battuta. Fabris chiude la frazione 25-22. Top scorer secondo set: Fabris 9, Egonu 9.

Terzo set. L’inizio è l’esatta fotocopia della partenza del primo set con il Club Italia leggermente avanti ma un errore in battuta prima e un successivo ace di Fabris portano la Pomì in parità 5-5. Sulla battuta successiva Giulia Mancini porta in vantaggio le ospiti con un ace seguito da un attacco vincente di Arciprete: 5-7. Capitan Tirozzi è tornata e si fa sentire con un ace dei suoi siglando il pareggio 7-7. Punto thriller il 9-9 di Stevanovic: molto forte il primo tempo e la difesa di Egonu finisce dalla parte opposta del taraflex ed esce a pochi centimetri dalla riga del campo Pomì. Una battuta devastante di Egonu porta all’ace del 11-12 e coach Caprara chiama il primo time out della terza frazione. Ci pensa Valentina Tirozzi a portare in vantaggio le padrone di casa con una forte diagonale e la “solita” Fabris allunga: 14-12 e coach Lucchi chiama time out. Bel tocco di prima intenzione di Orro che manda Terry Enweonwu in battuta sul 15-13, ma Fabris calma le velleità delle azzurrine prima con un attacco e poi con un ace: 17-13 e time out Club Italia. Stepitoso lo scambio del 18-13, due salvataggi in grande stile di Sirressi, Bosetti e Tirozzi e successivamente il numero 9 di Casalmaggiore mette a terra il pallone. Segue poi l’ennesimo ace della partita stavolta di Samanta Fabris che porta la VBC sul 20-13. Nell’azione successiva Orro tenta il tutto per tutto per salvare il pallone rischiando l’infortunio battendo la testa ma per fortuna l’impatto è lieve. Valentina Tirozzi mette a terra il nono ace per la formazione di casa ma purtroppo vanifica sbagliando la battuta successiva. Fabris si carica sulle spalle tutta la voglia di vincere di Casalmaggiore e con un mani fuori sul muro del Club Italia chiude la gara 25-16. Vittoria da bottino pieno e si ritorna prime in classifica con due lunghezze sull’Imoco Volley Conegliano.

MVP: Lucia Bosetti.

Lucia Bosetti, banca VBC Pomì: “Sono contenta, abbiamo fatto una bella gara. Era importante per noi dopo la Coppa Italia… continuiamo così!”

Cristiano Lucchi, coach Club Italia: “Era la prima partita che giocavamo con questo nuovo assetto, sapevo che potevamo andare in difficoltà in ricezione ma devo dire comunque brave alle ragazze. Si sono aiutate e supportate nei momenti di difficoltà. Siamo partiti bene sia nel primo che nel secondo set, poi alcune difficoltà nei fondamentali di muro-difesa. L’obbiettivo nostro è di recuperare Piani e darle continuità nel girone di ritorno”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti