Commenta

Rai 2 al Consorzio Pomì
Costantino Vaia il 31 gennaio
sarà "Boss in Incognito"

Costantino Vaia, camuffato e con nuova identità, ha ricoperto ruoli gomito a gomito con diversi lavoratori lungo tutta la filiera, dal campo di raccolta del pomodoro fresco fino al confezionamento finale per valutare in prima persona la qualità del lavoro.

RIVAROLO DEL RE – Durante l’ultima campagna del pomodoro Pomì è stato scelto per rappresentare la filiera italiana del pomodoro ed il Dir. Generale Costantino Vaia si è prestato al ruolo richiesto dal noto format televisivo “Boss in Incognito” in onda su RAI 2. In questo programma vengono raccontate storie di grandi imprenditori che hanno accettato la sfida di lavorare, sotto copertura, insieme ai dipendenti della loro società.

Pertanto Costantino Vaia, camuffato e con nuova identità, ha ricoperto ruoli gomito a gomito con diversi lavoratori lungo tutta la filiera, dal campo di raccolta del pomodoro fresco fino al confezionamento finale per valutare in prima persona la qualità del lavoro, gli standard del prodotto e instaurare una relazione diretta con alcuni dipendenti dell’azienda al fine di capire meglio criticità e possibili miglioramenti nel ciclo produttivo. A dire il vero per lui è stato un ritorno alle attività stagionali che, da studente, aveva già ricoperto agli albori della sua carriera al Consorzio Casalasco.

“E’ stata una grande emozione calarmi nel ruolo richiesto – afferma il Direttore Vaia – . Tornare alle mie origini professionali dopo tanti anni a svolgere lavori di campagna e di produzione, all’interno dell’azienda nella quale sono nato e cresciuto, mi ha portato a riscoprire le ragioni profonde che ci hanno portato dove siamo oggi: l’impegno del singolo, la collaborazione nel gruppo e la voglia di fare. In questa esperienza ho cercato di immedesimarmi nella parte di un nuovo lavoratore, che non conosce nulla di quello che andrà a fare, senza dare nulla per scontato e facendo anche domande, a volte banali ed ingenue, in modo che i tutors svolgessero il loro lavoro senza sospettare di nulla”.

“Sorpreso dall’impegno di tutti i collaboratori – continua Vaia – e dal loro attaccamento al lavoro, il ruolo da nuovo addetto mi ha piacevolmente coinvolto seppur abbia richiesto mesi di preparazione sia per garantire la riservatezza necessaria al mio anonimato all’interno dei luoghi di lavoro sia per trovare il “look” giusto col quale travestirmi e muovermi liberamente laddove sarei stato facilmente riconoscibile”. La messa in onda è programmata per martedì 31 gennaio ore 21.10 su Rai 2.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti