Commenta

La Pomì fa la storia: 3-0
a Bolzano e vittoria più
larga di sempre in A1

Nel terzo set la Pomì chiude sul 25-14 e, lasciando solo 39 punti complessivi a Bolzano, fa la storia in A1: è la più netta vittoria in massima serie delle rosa. Battuto il precedente con Urbino (8 marzo 2015), quando le avversarie si fermarono a 41 punti totali.
Foto Giuseppe Storti

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – SUDTIROL BOLZANO: 3-0 (25-11 / 25-14 / 25-14)

VBC Pomì: Lloyd 5, Sirressi (L), Gibbemeyer 6, Bosetti 7, Guerra 10, Fabris 20, Stevanovic 7. Non entrate: Bacchi, Zuleta, Peric, Turlea, Gibertini (L), Tirozzi. All. Caprara-Bolzoni

Sudtirol Bolzano: Bruno (L), Rossi Matuszkova 3, Spinello, Bauer 5, Papa 5, Pincerato, Popovic-Gamma 6, Bartsch 5, Zambelli 2. Non entrate: Bertone, Zancanaro. All. Salvagni-Samec

CREMONA. La terza giornata della Samsung Gear Volley Cup Serie A1 Femminile si chiude con il 3-0 più netto rifilato dalla VBC Pomì ad una squadra avversaria in Serie A1 (contro Urbino nella stagione 2014/2015 le umbre avevano siglato 41 punti contro i 39 della formazione altoatesina stasera) davanti a 2542 spettatori.

Primo Set. L’inizio è di stampo Pomì: Fabris mette a terra palloni da ogni parte del campo, Sirressi recupera tutto e Guerra ferisce la difesa con le sue staffilate, 7-2 Pomì e coach Salvagni è costretto a chiamare il primo time out della gara. Bella la diagonale di Papa su cui Guerra può solo provare a difendere, ma subito dopo proprio Guerra ristabilisce le distanze, siamo 12-5 Pomì. Ancora Guerra, con un lungolinea dei suoi, mette a terra il pallone del 14-5 e il coach di Bolzano chiama il secondo time out. Il primo muro della gara lo sigla Carli Lloyd bloccando un attacco di Papa ma Bauer risponde subito con la stessa moneta su attacco di Bosetti. 15-6 Pomì. Entra in campo l’ex VBC Tereza Rossi Matuszkova e subito mette la sua firma con una diagonale: 17-8 Pomì.  Il primo ace della partita lo sigla, nemmeno a dirlo, Samanta Fabris mettendo a terra il pallone del 20-9. Stevanovic non sta a guardare dal canto suo prima stoppa un attacco di Popovic Gamma, siamo 22-9, e poi con una fast delle sue sigla il 23-11. La Pomì dimostra di averne davvero di più e chiude la frazione 25-11. Top scorer primo set: Fabris 7, Bauer-Papa-Bartsch 2. Due muri per Carli Lloyd e Christina Bauer.

Secondo Set. Il secondo, il terzo e il quarto ace si fanno attendere poco: Fabris mette a terra il 4-2, infammezzato subito dopo da un bel muro di Stevanovic, poi altri due ace consecutivi, siamo 7-2. La prima chiamata al video check della gara è fatta da coach Salvagni per un tocco/non tocco a muro su attacco di Guerra: la chiamata risulta vincente così la battuta va a Bolzano, siamo 8-3 Pomì. Stevanovic però subito dopo ristabilisce le distanze con una fast in diagonale strettissima. Sulla battuta seguente di Guerra, chiamata out, coach Caprara chiama il video check e la chiamata è fortunata: ace per Anastasia Guerra e 10-3 Pomì. Papa sigla un bell’ace per le sue portando Bolzano sul 14-8 ma Gibbemeyer ristabilisce subito le distanze. Casalmaggiore anche nella seconda frazione è straripante e chiude 25-14. Top Scorer secondo set: Fabris 7, Bauer-Papa-Bartsch 2

Terzo Set. La terza frazione inizia sempre colorata di rosa anche se Bartsh e compagne provano a tenere il ritmo: prima Gibbemeyer con un bel primo tempo poi Guerra in diagonale siglano il 7-2 Pomì. Subito dopo Lauren Gibbemeyer mette a terra il pallone del 8-2 con un ace, al quale risponde Bauer con una fast: siamo 8-3 Pomì. Bauer prova a mantenere vive le sue ma Bosetti blocca tutto con un muro e siamo 12-4. Guerra però non riesce a stare mani nelle mani e sigla due ace consecutivi: 14-4 e coach Salvagni chiama time out. Scende per infortunio Michelle Barstch dopo un bell’attacco di Fabris: 18-7. Monologo rosa per tutto il resto della frazione e la partita si chiude 25-14, 3-0 e per la terza volta le “rosa” riscavalcano l’Imoco Volley Conegliano.

MVP: Carli Lloyd.

Lauren Gibbemeyer, centro VBC Pomì: “Sono molto contenta, abbiamo giocato bene, volevamo imprimere continuità e ce l’abbiamo fatta. Abbiamo lavorato bene in tutti i fondamentali e soprattutto ha lavorato bene lo staf per farci arrivare a stasera in forma pur dopo la trasferta ad Haifa. Contro Novara sarà una partita difficile ma se continuiamo a giocare così e a stare così fisicamente possiamo fare grandi cose”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti