Commenta

Pomì, una chicca in attesa di
Novara: successo con Bolzano
è terzo più netto di sempre

Il calcolo va fatto sui punti totalizzati dalla squadra avversaria nel corso dei tre set. Come noto la Pomì ha fermato Bolzano a quota 39. Solo due squadre hanno fatto meglio dal 1999-2000, ossia da quando è stato introdotto il rally point system.
Foto Contesini

CASALMAGGIORE – Mentre l’attesa è tutta per il big match, che apre una settimana campale per la Pomì Casalmaggiore, contro la Igor Novara, in qualche modo le ore che mancano al via della partita (ore 17 al PalaRadi questa domenica, 5 febbraio) andranno pure ingannate. E allora c’è chi si dà da fare con riti scaramantici, chi prepara i cori, chi osserva la crisi di Busto Arsizio (unica ad avere sconfitto le rosa in regular season, ma ora decisamente giù di fase). E si può anche giocare con le statistiche, scoprendo che il successo contro Bolzano lunedì scorso entra ufficialmente sul podio delle vittorie più nette in serie A1 di sempre.

Un lavoraccio? Beh, non proprio, nel senso che il riferimento va ovviamente preso solo sui 3-0, solo sulla regular season (niente playoff o sfide di Coppa italia) e solo da quando il rally point system (vittoria a 25 punti, senza cambiopalla) è stato introdotto, ossia dal 1999-2000. Il calcolo va fatto sui punti totalizzati dalla squadra avversaria nel corso dei tre set. Come noto la Pomì ha fermato Bolzano a quota 39. Solo due squadre hanno fatto meglio: il 6 ottobre 2002 Modena superò in trasferta alla prima giornata del torneo 2002-2003 Palermo per 3-0, concedendo alle siciliane solo 34 punti (25-14, 25-12, 25-8). Questo è il record assoluto in A1: al secondo posto si registra il 3-0 di Perugia-Modena alla 13esima giornata del campionato 2004-2005, il 15 gennaio 2005, con Modena ferma a 38, un solo punto in meno di quelli raccolti da Bolzano al PalaRadi (25-14, 25-14, 25-10).

Come detto, a chiudere il podio pensa la Pomì contro Bolzano nella gara del 30 gennaio 2017, alla pari con la prima giornata 2005-2006 (era l’8 ottobre 2005) in Perugia-Tortolì, finita 3-0 e 25-12, 25-15, 25-12: anche qui, dunque, 39 punti per gli sconfitti. In sei occasioni la squadra battuta ha totalizzato solo 40 punti, in quattro circostanze – e una ha riguardato la Pomì, contro Urbino, nella 19esima giornata del 2014-2015 (8 marzo 2015) – chi è uscito sconfitto è giunto almeno a 41 punti totali. Un dato statistico che con Novara, ovviamente, non scenderà sul taraflex, ma che conferma la grande forma attuale della Pomì Casalmaggiore.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti